5 ore fa:La Vignetta dell'Eco
5 ore fa:Il Centro Destra, la lezione Sarda e il voto di Primavera a Corigliano-Rossano
10 ore fa:Il Comitato Pescatori Calabria: «Tutelare la storia e l’identità della marineria»
8 ore fa:Rapani incontra i vertici dell'Arma come gesto di solidarietà
11 ore fa:A Castrovillari torna l’esperienza del Vintage Market per ridare nuova vita agli oggetti
4 ore fa:Costa porta la Calabria direttamente a Dubai… in aereo
4 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
7 ore fa:Tripudio per il musical "Romeo e Giulietta" a Trebisacce: sold out
9 ore fa:A Cassano al via servizi di controllo della velocità con apparecchiatura Scout Speed
9 ore fa:Nuova Statale 106, la storia di un finanziamento da 3 miliardi… e mezzo

Consiglio comunale Crosia, ennesima caduta di stile della minoranza

2 minuti di lettura
Pronta la replica dell'amministrazione comunale di Crosia alla denuncia diffusa poche ore da dalla minoranza consiliare relativamente a presunti abusi a loro danno perpetrati dal sindaco Antonio Russo. Che ha ribadito, dopo l'ennesima azione di protesta inscenata nel corso dell’ultimo consiglio comunale tenutosi presso il Palateatro comunale. Il Consiglio Comunale è il massimo organo democratico e di rappresentanza dei cittadini. Esso funziona grazie a dei principi chiari; stabiliti dallo Statuto e dal Regolamento che vanno rispettati. Sempre e non a piacimento o, peggio, a comodo delle rappresentanze consiliari. Chi è abituato alla babele sappia che questa Amministrazione comunale. Senza esclusioni di sorta.
CONSIGLIO COMUNALE, I FATTI
Ad apertura dei lavori del Consiglio, i due esponenti di minoranza, seduti tra il pubblico, venivano invitati dal Primo cittadino a sedere tra i banchi del Consiglio. Al reiterano invito del Sindaco, solo il consigliere Seminario si apprestava a prendere posto nell’emiciclo. Ma per il tempo necessario a presentare una mozione preliminare ai lavori del Consiglio relativa alla vicenda dell’ex consigliere Aiello, per poi ritornare in platea insieme al collega Urso. Entrambi, a seguito dell’apertura dei lavori, in barba al ruolo istituzionale ricoperto, hanno tentato di interrompere a più riprese le attività dell’assemblea. Tanto da indurre il Primo cittadino a chiedere l’intervento degli agenti della Polizia Municipale.

Quello dei consiglieri Seminario e Urso - ha detto Russo nel corso del suo intervento – è un atteggiamento che sovverte ogni regola democratica. Non si può venire in Consiglio comunale pensando di poter fare quello che si vuole; in barba a Statuto Regolamento che dai rappresentanti della minoranza vengono interpretati sempre e solo a loro piacimento. Allora è giusto chiarire che ogni cosa che riguarda la vita pubblica, è normata chiaramente da strumenti e regole chiare.

APPROVATI TRE REGOLAMENTI PER GARANTIRE MAGGIORE TRASPARENZA AGLI ATTI PUBBLICI

Così come la stessa surroga dell’ex consigliere Aiello si è svolta nel totale rispetto della normativa vigente; attraverso scrutinio segreto al quale tutti i consiglieri hanno preso parte. E quell’atto, dal momento in cui è stato congedato dal Consiglio, è immediatamente esecutivo. Nulla osta che chiunque potrà appellarsi alla decisione assunta democraticamente e legittimamente dalla pubblica assise. Ma questo non vuol dire, come invece vorrebbero alcuni consiglieri di minoranza che ignorano la materia, che fino alla conclusione di un presunto iter oppositivo – ha poi chiosato - si possa bloccare l’attività di un intero Comune. 

Rottamazione cartelle. Il Consiglio comunale ieri (lunedì, 5 febbraio) ha approvato il regolamento per la definizione agevolata delle entrate tributarie e patrimoniali non riscosse. All’ordine del giorno anche modifiche e integrazioni allo strumento normativo per la monetizzazione delle aree standard; nonché il regolamento per la disciplina e lo svolgimento dell’attività della Conferenza dei Sindaci appartenenti all’ambito territoriale sociale di Rossano. - Nel corso della seduta alla quale ha preso parte il neo Consigliere Giuseppina Mingrone, infatti, sono stati adottati tutti e tre i regolamenti attraverso i quali si garantirà maggiore trasparenza agli atti pubblici, più fluidità nei servizi erogati della macchina comunale e nuove opportunità di partecipazione dei cittadini agli interessi del Comune.

 
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.