2 ore fa:A Odissea 2000 divertimento e buon cibo identitario
16 ore fa:A Co-Ro l'evento "Come sabbia al vento" in ricordo dell'artista Pierluigi Rizzo
16 ore fa:Il neo sindaco di Crosia Maria Teresa Aiello sceglie la Giunta: De Vico sarà il suo vice
3 ore fa:Doppio mercato mensile a Schiavonea, gli ambulanti ringraziano Stasi e rilanciano
2 ore fa:Notte da paura a Schiavonea, violento scontro tra auto e moto: ci sono due feriti
15 ore fa:Straface chiede la convocazione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per Schiavonea
1 ora fa:Successo per i festeggiamenti di San Giovanni Battista a Mirto Crosia
17 ore fa:Scambio interculturale Serbia-Italia, grande successo per il progetto di Erasmus+ a Co-Ro
1 ora fa:Cassano, una Piazza Municipio sarà intitolata a Salvatore Frasca
17 ore fa:Tra Castrovillari e Sibari per il XXIV Raduno della Fellowship Compagnia dei Cavalieri Rotariani

Comitato del No al referendum si riunisce a Corigliano

1 minuti di lettura
Nei giorni scorsi si è riunito nel Centro di eccellenza a Corigliano il comitato del No al referendum del 4 dicembre. La riunione de "Io voto No", fanno sapere gli organizzatori,  “aveva il compito di coordinare i lavori nel territorio ed in particolare gli eventi da tenere nel territorio di Corigliano. Hanno partecipato i rappresentanti del M5S, di Sinistra Italiana, del Prc di Rossano, di Forza Italia e di altre associazioni non politicamente schierate. Erano presenti anche  alcuni iscritti del Pd coriglianese. A testimoniare come il fronte del No travalichi le appartenenze e le militanze. E si qualifichi come entità trasversale. Erano presenti anche i consiglieri comunali Francesco Sapia (M5S) e Giovanni Torchiaro (Corigliano Bene Comune).
COMITATO DEL NO, HA PARTECIPATO ANCHE PISTOIA
Importante la partecipazione del senatore Franco Pistoia, già sindaco della nostra città. Ha spiegato con accuratezza il ruolo e le prerogative del Senato, concentrando la sua attenzione sulle carenze strutturali della riforma. E in particolare sull’importanza del movimento per il “No” al referendum. Il professore Giulio Iudicissa ha spiegato come a suo avviso, e non possiamo non concordare, la “battaglia” referendaria sia un impegno alla salvaguardia ed alla sopravvivenza del nostro Paese. Una campagna partigiana e di resistenza rispetto all’aggressione del Governo. Particolare attenzione è stata data dal coordinatore regionale di Sinistra Italiana, Angelo Broccolo, alla disgregazione del nostro sistema di tutele e di svendita del Paese rispetto ai poteri finanziari. E’ emersa con decisione la necessità di aprire una discussione con i cittadini. Attraverso volantinaggi, banchetti informativi ed iniziative pubbliche. Di non meno interesse è stato l’intervento di Maria Golluscio. La quale con dovizia ha descritto i rischi e le conseguenze che potrebbero derivare da una eventuale vittoria del “Si”. Del medesimo spessore l’intervento di Giovanni Paniettere, esponente dei comunisti rossanesi, che ha ribadito l’importanza di attuare un intervento continuo e continuato nel reperimento di consensi. La prima di queste si è tenuta nei giorni scorsi con il giudice Imposimato ed organizzato dal M5S. Iniziativa di notevole impatto e di grande spessore”. Fonte: La Provincia di Cosenza
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.