15 ore fa:La Senatore Vini trionfa al Vinitaly come Miglior Rosè Biologico
17 ore fa:Il Senato istituisce gli albi per le professioni in ambito educativo
16 ore fa:CorriCastrovillari, Mimmo Ricatti conquista il campionato Master di mezza maratona di Genova
13 ore fa:Revival dance '90 a Terranova da Sibari, storia di mondi a confronto
11 ore fa:«Sogno una città a misura di giovani che ci permetta di restare»
12 ore fa:Sibari-Co-Ro, Simonini convoca la Conferenza dei Servizi decisoria sul Pfte
16 ore fa:Castrovillari, gli studenti dei Licei Classici premiati con l’Incusa di Sibari
14 ore fa:Trebisacce: giro di vite della Polizia stradale
12 ore fa:Azionariato popolare nel calcio: un Ddl potrebbe aprire alla partecipazione dei cittadini
15 ore fa:Musumeci a Corigliano-Rossano per il convegno su politiche del mare ed economia calabrese 

Rigenerazione urbana, A Co-Ro arrivano settantuno studenti dell'Università di Trento

2 minuti di lettura

Sono settantuno gli studenti che lavoreranno a diverse scale territoriali, urbanistiche, architettoniche e di design su temi differenti, dividendosi tra Calabria e Sicilia, nelle città di Corigliano Rossano, di Favara e Mazzarino, per proposte innovative che riguardano lo spazio pubblico e la rigenerazione urbana, nuovi modelli di accoglienza intelligente per le popolazioni migranti, e sguardi nuovi intorno a design e grafica etico-ecologica.

Un processo lungo incentrato a creare una visione urbanistica nuova, moderna, al passo con i tempi e con le esigenze della contemporaneità, che oggi parte dalla conoscenza del territorio. E proprio gli universitari per interagire al meglio con i cittadini del capoluogo della Sibaritide e conoscere il grado di consapevolezza e capacità conoscitiva della gente di questo territorio hanno prodotto un questionario al quale si può partecipare in forma anonima per dare spunti e indirizzi al gruppo di lavoro universitario (qui il link: https://bit.ly/3wElgo5).

Di questi giovani, sessantaquattro sono allievi del Corso di Progettazione Urbanistica dell’Università di Trento, mentre gli altri sette sono neolaureati, primi iscritti di un nuovo Master in Design Ecologico e Rigenerativo che per la prima volta prende avvio in Calabria, a Cosenza.

Sotto la regia unitaria del docente architetto G. Pino Scaglione, titolare della Cattedra a Trento e Direttore del Master che prende avvio in marzo a Cosenza, gli studenti si occuperanno di delineare strategie innovative per definire spazi collettivi di qualità nel contesto di Sibari, in particolare nell’ambito urbano di Corigliano-Rossano. Sotto la lente della rigenerazione urbana, le attività progettuali sono orientate ad individuare nuove centralità nelle aree intensamente urbanizzate degli Scali, all’interno di tessuti fortemente edificati e con scarse qualità urbane, esito di anni di intensa attività costruttiva.

L’obiettivo delle proposte progettuali per Corigliano-Rossano sarà quello di immaginare un originale e nuovo sistema di luoghi pubblici, piazze, parchi, aree collettive che possano dare significato alla fusione delle due città prive di un “cuore” unitario moderno, al contrario definite da tanti brandelli di periferia sparsi nella piana tra gli agrumeti e la statale 106.

Un ulteriore tema dedicato alle problematiche del Sud, sarà quello di Mazzarino, comune agricolo della Sicilia, dove esiste da alcuni anni un’Ambasciata di Farm Cultural Park che fa capo al team curatoriale di Andrea Bartoli e Florinda Saieva, per progettare un insediamento in cui con tutte le attenzioni necessarie, paesaggistiche, architettoniche, sociali, culturali saranno volte alla creazione di un insediamento per creativi e migranti ai fini di una mixitè sociale, capace di evitare la ghettizzazione e definire un nuovo modello di accoglienza.

I sette allievi laureati del Master MaDER lavoreranno invece a percorsi di Design per nuovi prodotti ecologici, nuove strategie di comunicazione etica, interni urbani di qualità attraverso manufatti ecologici e originali per lo spazio pubblico, e saranno in stretto contatto con le aziende che hanno erogato alcune borse di studio per agevolare le iscrizioni.

Per queste ragioni, nelle diverse situazioni di lavoro, i giovani aspiranti progettisti si misureranno con le amministrazioni locali di Corigliano Rossano, di Mazzarino, così come con una serie di aziende calabresi per il design di nuovi prodotti e idee progettuali, e con il confronto con ANCE Calabria che tiene a cuore gli esiti di sperimentazioni sulla rigenerazione urbana nella regione.

Il desiderio del prof. Scaglione è quello di “forgiare” la futura tempra professionale degli aspiranti progettisti su temi emergenti e realistici, tra cui senza dubbio quelli relativi alle problematiche ambientali, climatiche, ecologiche che hanno priorità, al Sud soprattutto.

In questa esperienza didattico-formativa, come nelle altre dedicate alla Calabria e alle realtà meridionali, si attiveranno diverse attività di workshop e laboratori nei siti di progetto, e come altre volte una campagna fotografica restituirà lo stato dei luoghi, insieme ad incontri e confronti seminariali che apriranno spazi di dibattito anche con le comunità locali, per una nuova attenzione ai temi della qualità urbana e architettonica.

Tra marzo e aprile gli studenti faranno viaggi studio nelle aree di interesse e nelle aziende che collaborano al Master, per raccogliere dal vero idee e spunti originali.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.