1 ora fa:Non si può vivere di solo turismo
56 minuti fa:La Vignetta dell'Eco
2 ore fa:Valeria Capalbo riconfermata alla guida della Pro Loco di Corigliano
6 ore fa:Miss Italia è arrivata a Villapiana per promuovere la linea di gioielli Miluna
5 ore fa:Cantinella si prepara alla quinta edizione del Beer Fest
25 minuti fa:Grande festa ai Laghi di Sibari per i 20 anni de “Le Notti dello Statere”
1 ora fa:Tre giorni di spettacoli ed emozioni per la settima edizione di "Frasso in Festa"
4 ore fa:A Corigliano-Rossano giornata di festa istituzionale: proclamato ufficialmente il Sindaco Flavio Stasi
5 ore fa:Grandi emozioni al terzo spettacolo di fine anno della scuola di danza "Il Balletto" diretta da Giada Sapia
2 ore fa:In Calabria quattro lavoratori agricoli su dieci sono irregolari. «Spezziamo il circuito dell'illegalità»

Dall'alto è più bello: appesi ad un filo per volare sul lago Arvo. Un'esperienza da non perdere in Sila

1 minuti di lettura

LORICA - Moschettoni agganciati, imbraco in sicurezza, dopo il ponticello tibetano che arriva alla pedana…si vola! 600 metri di cavi d’acciaio, poi il brivido del volo, ma l’atterraggio è dolce

L’inaugurazione in una mattinata di pioggia, la speranza è che almeno porti fortuna in vista dell’estate. Lanciarsi nel vuoto sorvolando il lago Arvo appesi a un filo: è la novità delle attrattive della Sila, un'idea per aggiungere emozioni all'incanto dell'Altopiano.

«Lorica continua a crescere grazie all’intraprendenza degli imprenditori locali e al proficuo gioco di squadra fra Regione Calabria, Provincia di Cosenza, Parco nazionale della Sila, enti locali e privati. Ne sono fiera, Lorica e il suo circondario sono ormai mete turistiche consolidate in ogni stagione dell’anno» ha affermato in una nota la presidente della Provincia di Cosenza, Rosaria Succurro, che ha inaugurato lunedì 29 maggio, il percorso “Io volo sul lago Arvo”. «Nuova esperienza – racconta la stessa presidente – a base di adrenalina e bellezza naturale che offre Lorica, la Perla della Sila, all’interno del parco divertimenti di Silavventura».

Succurro è stata la prima persona a compiere il “volo” sul lago Arvo, attraversando legata ad un cavo di acciaio sospeso l’insenatura del bacino idrico silano su cui si trova la nuova attrattiva, destinata ai maggiori di quattordici anni. «Sono quasi cinquanta secondi – spiega la presidente della Provincia di Cosenza – di volo sicuro in un contesto stupendo, all’interno del Parco nazionale della Sila. Proprio il gioco è, ci ripetono grandi filosofi contemporanei, strumento principale di conoscenza delle caratteristiche dei luoghi. Anche in questo ambito, Lorica sta facendo passi da gigante. Oltre alla possibilità di praticare sport acquatici, invernali e di altro tipo, come all’opportunità di immergersi in una natura stupenda e ancora integra, a Lorica si può conoscere, attraverso il gioco, il fascino e la ricchezza della montagna silana, che danno emozioni uniche e salute». «Con tutti gli enti pubblici e gli attori del territorio, lavoriamo senza sosta – conclude la presidente Succurro – per rafforzare un sistema di sviluppo turistico fondato sulle peculiarità della Sila».

(Fonte Meraviglie di calabria, rainews.it TgR Calabria -  di Maria Teresa Santaguida, immagini e montaggio A. Recchia)

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia