2 ore fa:Sua maestà... il fungo porcino! Tutto il suo profumo in un evento a Corigliano-Rossano
48 minuti fa:Dalla Prefettura di Cosenza l’approvazione del Piano Neve 2022-23 per le strade provinciali
28 minuti fa:Ciccio Molino è il nuovo direttore sportivo del Castrovillari calcio
13 ore fa:L'Istituto musicale “Donizetti” ha inaugurato il nuovo anno accademico: si riparte con 96 iscritti
1 ora fa:A Sibari c'è un problema identitario ancor prima che infrastrutturale
3 ore fa:Celebrity Hunted a Laino Borgo: Irama e Rkomi si rifugiano sul fiume Lao
1 ora fa:Frida Kahlo, la perfetta testimonial della resistenza rosa contro tutte le violenze
3 ore fa:"Questo non è amore", la vicinanza della Polizia di Stato provinciale alle donne vittime di violenze e soprusi
2 ore fa:Fiamme nella notte a Trebisacce: a fuoco l'auto di un pakistano
7 minuti fa:A Co-Ro la scuola via Ariosto «è in una situazione vergognosa di degrado e abbandono totale»

L’autunno in Calabria: un miriade di colori e profumo di funghi e di castagne

1 minuti di lettura

CALABRIA - L’autunno è entrato a piede teso nella nostra regione e non solo, lasciandosi indietro una focosa e rovente estate e questa stagione, si sa, oltre a causare anche una certa ‘malinconia’, è però anche estremamente affascinante per la vasta e imponente bellezza di colori riserva. E poi, anche perché gli appassionati possono dilettarsi nella raccolta di funghi e castagne. Chiamata impropriamente frutto, la castagna è in realtà il seme di un albero millenario che matura da settembre a novembre. A volte si fa confusione tra castagne e marroni, le prime sono frutti dell’albero selvatico, mentre i secondi vengono prodotti da alberi coltivati, sono più grossi rispetto alla castagna, con forma ovale o a cuore.

La Calabria in questo periodo assume un profumo particolare: di funghi e castagne, due alimenti deliziosi e sani di questa stagione perché ricchi di antiossidanti che combattono le malattie, vitamine nutrienti per la pelle e composti che riducono lo stress. Le castagne sono una vera golosità per il palato e contengono moltissime proprietà benefiche. Poveri di calorie e ricchi di vitamine, i funghi rientrano tra le “verdure e gli ortaggi” salutari da inserire nei pasti. Le castagne in Calabria hanno una tradizione antichissima. Si pensi che esistono esemplari di castagno che arrivano fino a 400 anni di età. Le colline e le montagne calabresi sono zone perfette sia per l’uno che per l’altro tipo di raccolta e per chi riuscisse a programmare un fine settimana nella nostra regione si prospetta la possibilità di poter praticare attività fisica con uscite a piedi per le selve a scovare porcini e marroni.

Tanti i boschi ricchi di funghi pregiati come, appunto, porcini ed ovuli ma anche gallinacci che arricchiscono il sottobosco di faggio e cerro. E questi sono anche i mesi in cui i castagneti ci regalano il loro prezioso frutto, il più gustoso della stagione. Una passeggiata alla scoperta del foliage autunnale e di funghi e castagne significa riscoprire la magia del bosco in autunno, sentire la vera essenza della Calabria e della montagna, rilassarsi e tornare a casa più carichi ed energici che mai per affrontare una nuova settimana lavorativa.

(Fonte cdn)

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell’informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia