6 ore fa: «Non basta contrastare le tenebre, bisogna accendere la luce». Le parole di San Nilo attuali, moderne e vere
4 ore fa:Trebisacce, incendio sul tetto del Miramare Palace Hotel. Domate le fiamme
4 ore fa:La Presidente Succurro a San Cosmo per ribadire «la sua vicinanza ai Comuni arbëreshë»
3 ore fa:Rimane in coma farmacologico il tecnico precipitato da un cestello a Mirto
6 ore fa:Villapiana, si celebra dal 27 settembre la Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato
2 ore fa:Crisi energetica, spicca il caso Main Solution: 15 impianti fotovoltaici al giorno
5 ore fa:«La mia elezione a senatore non è un punto di arrivo ma di partenza»
3 ore fa:Cariati, avvocato aggredito con una grossa chiave da meccanico
1 ora fa:Biafora (Gn): «Lavoreremo per un grande progetto di crescita della nostra provincia»
5 ore fa:Trionfo dei sapori calabresi a Terra Madre Slow Food 2022

Terza dose di vaccino: dal 1 dicembre prenotazioni aperte per gli over 18

1 minuti di lettura

CALABRIA - Dal 1 dicembre tutti i cittadini italiani di età maggiore di 18 anni potranno ricevere la terza dose di vaccino anti Covid. Lo ha annunciato ieri il ministro della Salute, Roberto Speranza, in conferenza stampa insieme al premier Mario Draghi e al ministro Maria Stella Gelmini, in cui sono state spiegate tutte le misure contenute nel nuovo decreto con Super Green pass che partirà dal 6 dicembre in tutte le Regioni, qualunque sia la propria fascia di colore, e obbligo vaccinale per alcune categorie.

«Il messaggio di fondo è un rafforzamento del Green pass per evitare chiusure e riduzioni di capienze, proviamo ad avere disciplina più rigida ma bilanciamo questo col ridurre le restrizioni», è stato il commento di Speranza, che ha aggiunto: «La durata della certificazione verde sarà di 9 mesi e non più di 12», prima di comunicare l'allargamento della platea anagrafica della dose di richiamo.

Sarà così possibile per tutti gli over 18 effettuare la prenotazione per la dose di richiamo del vaccino Covid tenendo conto delle disposizioni a livello regionale. Per il richiamo verranno utilizzati solo vaccino a mRna, cioè Pfizer-BioNtech e Moderna.

Sempre nel corso della conferenza stampa di ieri è stato annunciato che l'obbligo vaccinale sarà esteso al personale non sanitario che lavora nel resto del comparto salute, alle forze dell'ordine, ai militari e a tutto il personale scolastico.

(Fonte fanpage, panorama)

 

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell'informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia