1 ora fa:Lungro, il comune intercetta 600 mila euro per la riqualificazione della scuola materna
14 ore fa:Inaugurata una sede di "Villapiana Futura" nello Scalo cittadino
25 minuti fa:Schiavonea, approvato il progetto di adeguamento strutturale della scuola di via Nizza
16 ore fa:La Filt Cgil Calabria promuove la formazione di giovani ferrovieri
13 ore fa:Viaggi di istruzione, un altro autobus fermato alla partenza per carenza di requisiti
16 ore fa:A Cosenza il seminario "Didattica digitale: a che punto siamo? Prospettive per il futuro"
15 ore fa:Strada Statale 106, primo confronto tra la Regione e l'associazione "Basta Vittime"
55 minuti fa:Lavori Terzo Megalotto: i mezzi pesanti non passeranno più nel centro abitato di Sibari
15 ore fa:Sapia replica a Rapani: «Occorre elevare il livello della politica parlando di progetti e obiettivi»
14 ore fa: IC Crosia primo classificato al Concorso Nazionale “Agri-coltura: costruiamo l’atlante dei Paesaggi Rurali italiani”

A Saracena il cibo parla: si studia per capire come mangiare e rivoluzionare il lavoro nella terra

1 minuti di lettura

SARACENA - Dopo la prima esaltante lezione del progetto inedito di formazione sul tema dell'Agricoltura, rivolto ai giovani che vogliono investire nella terra, ai piccoli produttori, ai titolari di aziende agricole, agli operatori di settore, agli studenti e ai comunicatori, l'Accademia della Terra a Saracena ritorna con la seconda tappa del format a partecipazione gratuita ideato e prodotto dal Centro per la Valorizzazione dell'Agroalimentare Meridionale e dalla studio di consulenza Gagliardi Associati in partnership con Vinocalabrese.it che rientra nel programma "Borgo delle Eccellenze Enogastronomiche nel labirinto del Gusto" avviato dal Comune di Saracena finanziato dal bando "Borghi e Ospitalità" della Regione Calabria.

Venerdì 29 settembre alle ore 10:00 nel centro storico di Saracena arriverà Roberto Rubino, ricercatore e fondatore di Anfosc (Associazione nazionale formaggi sotto il cielo) che nel suo curriculum porta in dote la direzione del Crae di Bella per oltre trent'anni. Si è occupato di sistemi pastorali e in particolare ha studiato la relazione fra erba e qualità del latte e dei formaggi. Proporrà una lezione dal titolo "Il cibo ci parla" che sarà un appuntamento teorico pratico con l'assaggio di prodotti della terra e di formaggi proprio per focalizzare l'attenzione sulla materia prima, indagando cos'è la qualità di un prodotto agricolo, come si determina e soprattutto cosa la determina.

Un tema di grande qualità da dibattere e sul quale confrontarsi nel sistema produttivo contemporaneo con particolare attenzione al contesto di un'area protetta come è quella del Parco nazionale del Pollino, entro il quale il corso si sviluppa, animando il centro storico di Saracena interessato da un grande progetto di riqualificazione e valorizzazione dell'esistente.

Accademia della Terra – ribadiscono gli ideatori – è uno «strumento che ha l'ambizione di offrire al tessuto produttivo e sociale delle aree rurali e interne, l'occasione di acquisire conoscenze e competenze attraverso un programma organizzato di lezioni che aprono nuove prospettive affrontando temi caldi e di grande attualità nell'ambito agricolo, economico, ambientale». Dopo la prima docenza affidata a Matteo Gallello e questa seconda lezione con Roberto Rubino, altri cinque appuntamenti saranno animati nei prossimi mesi da Cristina Santini, docente Associato dell'Università San Raffaele Roma, esperta in Wine Business, Marco Casini, esperto di Marketing, Organizzazione e Gestione del Personale e dal 2018 professore di Soft and Digital Skills all'Università di Siena, Alessio Cavicchi, professore ordinario di Agribusiness, Sviluppo Rurale e Marketing presso l'Università di Pisa, Maurizio Gily, giornalista e direttore fino al 2018 della rivista Millevigne, docente di viticoltura presso l'Università internazionale di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Alex Giordano, fondatore di Ninjamarketing e pioniere italiano della rete tanto da essere considerato uno dei principali esperti di Social Innovation, Agritech e Digital Transformation applicata al settore agroalimentare.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.