1 ora fa:Crati, quattro anni dall’alluvione e ancora nessun intervento definitivo di ripristino dell'argine
4 ore fa:Allerta meteo a Schiavonea, il consorzio di bonifica interviene grazie al gasolio fornito dal sindaco
1 ora fa:Cento anni dal viaggio di Roncalli in Calabria: quando il futuro “Papa Buono” visitò la nostra regione
3 ore fa:Vertenza Calabria, «Sud e Calabria scomparsi dall'agenda»
3 ore fa:Mercato delle Clementine, la guerra in Ucraina ha dimezzato del 50% l’export degli agrumi dalla Sibaritide
7 minuti fa:Il documentario che racconta la lotta per riaprire l’Ospedale di Cariati in anteprima nazionale a Co-Ro
4 ore fa:Sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Jonio, approvata la variazione di Bilancio 2022
47 minuti fa:A Schiavonea l’Arcidiocesi di Rossano-Cariati celebra la “Giornata mondiale della pesca”
27 minuti fa:Sensibilizzare e formare le coscienze di bambini e ragazzi alla “non violenza”
4 ore fa:Contro la violenza sulle donne, le scuole di Corigliano-Rossano fanno sensibilizzazione

40 milioni destinati ai Centri per l'Impiego calabresi: «La riforma del comparto lavoro parte da qui»

2 minuti di lettura

CATANZARO - «La rivoluzione regionale del comparto lavoro passa inevitabilmente da quella che è la riforma dei Centri per l’Impiego, per cui sono stati investiti quasi 40 milioni di euro, con l’obiettivo di creare i presupposti necessari per attuare politiche attive a misura di cittadino».

Una riforma che in sostanza è già partita, quella a cui si riferisce il Vicepresidente della Giunta regionale, Giusi Princi, che ha coordinato due fondamentali incontri per l’attuazione del Piano di potenziamento dei Centri per l’Impiego della Regione Calabria.

Un piano di investimenti mirato alla ristrutturazione degli immobili o alla loro manutenzione, all’acquisto di arredi, al miglioramento degli spazi, alla digitalizzazione dei servizi ed alla dematerializzazione dei documenti, al potenziamento dell’Osservatorio regionale del mercato del lavoro calabrese, al fine di mettere a disposizione dei centri per l’impiego quelle informazioni nodali per incrociare domanda e offerta (analisi delle professionalità più ricercate, inserimenti lavorativi specifici, etc).

Il doppio incontro è stato solo il primo di una serie di step propedeutici al potenziamento infrastrutturale (fisico e tecnologico) dei CPI, «la cui realizzazione, nell’ottica di coinvolgimento attivo degli enti locali voluta dal Presidente Roberto Occhiuto – sottolinea Giusi Princi - non può prescindere dal contatto con i territori, dalle esigenze vere delle diverse realtà regionali calabresi. Per questo motivo ho voluto incontrare di persona i Comuni, invitandoli in Cittadella».

Un doppio meeting durante cui al fianco della Vicepresidente ci sono stati il Direttore generale del Dipartimento Lavoro e Welfare, Roberto Cosentino, il dirigente dei CPI, Valeria Scopelliti, il dirigente dell’ U.O.A. - Monitoraggio ed attuazione misure FSE programmazione 21/27 Cosimo Cuomo, i funzionari Maria Nucera e Angelina Astorino, ed Anpal Servizi.

Nel corso dell’incontro mattutino, in videoconferenza con i responsabili dei 15 Centri per l’Impiego dislocati nelle diverse zone della Regione, si è discusso di programma GOL, di governance e modelli organizzativi dei CPI, e dell’incremento degli organici legato al prossimo piano regionale di assunzioni.

«Il ruolo dei Centri per l’impiego è a dir poco basilare – afferma il Vicepresidente – perché nella loro qualità di soggetti pubblici territoriali rappresentano il riferimento strategico della gente e quindi di un sistema dei Servizi Pubblici per l’Impiego che, soprattutto nell’attuale contingenza, deve mostrarsi efficiente ed efficace».

«A tal fine, essenziale è il rapporto con il tessuto produttivo, il mondo delle imprese, le Università, gli ITS, gli Istituti Scolastici per l’orientamento in uscita, rendendo realmente produttiva la filiera Istruzione-Formazione-Lavoro».

Nel pomeriggio, invece, Giusi Princi ha voluto incontrare di persona le 15 Amministrazioni comunali in cui ricadono i Centri per l’impiego della Calabria, per programmare ed attuare gli investimenti infrastrutturali degli immobili da utilizzare come CPI (onere della fornitura dei locali necessari che è in capo ai Comuni). Davanti ad una platea di amministratori e tecnici, è stato un dialogo franco, strettamente operativo, durante cui si è proceduto ad aggiornare mappatura e valutazione degli immobili proposti per i CPI frutto delle precedenti interlocuzioni istituzionali, a confrontarsi sulle azioni da intraprendere per garantire in tempi stretti l’attuazione dell’adeguamento infrastrutturale dei CPI.

«Voglio ringraziare il Direttore Cosentino e tutta la macchina organizzativa del Dipartimento Lavoro della Regione Calabria. La proficuità di questi incontri si pone come incipit per creare un modello fattivo e funzionale dei servizi pubblici per l’impiego – conclude il VicePresidente – che sono gli avamposti delle Istituzioni sul territorio e, come tali, devono rispondere in maniera incisiva».

(Fonte regione.it)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.