1 ora fa:Nuova toponomastica a Sibari nel solco della memoria e della commozione
11 minuti fa:Filcams Cgil alla 3 Emme: «Basta menzogne e  soprusi»
18 ore fa:Imprese e lavoro, il cassanese Leonardo Sposato nominato presidente di AEPI Calabria
2 ore fa:Viaggio tra i Feudi della Sila Greca - Le successioni in casa Sambiase del Principato di Campana
4 ore fa:Detenuto accusato di falsa testimonianza è stato assolto perché il fatto non sussiste
19 ore fa:Il comune di Cariati aderisce alla proposta di marketing territoriale di Visit Italy
5 ore fa:Archeologi per un giorno: i bambini del Polo dell’infanzia Magnolia sulla tracce di Sybaris
4 ore fa:Appiccarono il fuoco a due autovetture: in manette due cassanesi
3 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
18 ore fa:Conclusa la prima edizione del progetto “Marathon Experience” a Corigliano-Rossano

Italia Viva Co-Ro sulla redazione del Piano Spiaggia: «140mila euro per un incarico già dato»

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Il gruppo di Italia Viva di Corigliano-Rossano interviene sulla questione relativa al conferimento dell'incarico per la redazione del Piano Spiaggia.

«Negli ultimi giorni - dichiarano in una nota - si è molto parlato di una determina comunale per il conferimento dell’incarico per la redazione del Piano Spiaggia per un costo di oltre 140.000,00 euro, balzata agli onori della cronaca a seguito di una formale denuncia avanzata da alcuni professionisti che ritengono di essere i titolari del medesimo incarico a suo tempo ricevuto ed ancora in corso, per il cui completamento avevano chiesto circa 20.000 euro di compenso. Dei profili di malcostume e di spreco di denaro pubblico per oltre 100.000,00 euro, nonché del disordine amministrativo in cui versa la pratica, se ne occuperanno le autorità competenti. Sul piano politico, invece, interessa rilevare la clamorosa autodenuncia dell’Amministrazione Comunale del proprio fallimento sul tema. Infatti nelle linee programmatiche di mandato del Sindaco approvate dal Consiglio Comunale nel novembre del 2019, il Piano Spiaggia viene definito testualmente come strumento di sviluppo ed immediato obiettivo da perseguire al fine di ottenere la completa valorizzazione ed integrazione delle risorse costiere».

«Perciò, inesorabilmente e senza possibilità di equivoci, - concludono - la determina di incarico per la sua redazione del 4 aprile scorso certifica che dopo cinque anni si è ancora al palo e non è stato fatto nulla. Mentre gli operatori turistici e balneari sono lasciati soli e nel caos totale, senza nessuna certezza per la loro attività. Ci si chiede: dove sono le politiche per i turismi del Sindaco?»

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.