2 ore fa:Basta emigrazione sanitaria per Neurologia pediatrica e Neuropsichiatria infantile
2 ore fa:La Cosenza Corse mette nel mirino tre titoli italiani. Grande attesa per il fine settimana
3 ore fa:Enogastronomia e tradizione, tutto pronto per la "Confraternita della Frittola Calabrese – La Quadara"
3 ore fa:Chiusi due locali di Acri, perché «ritrovo abituale di soggetti pregiudicati»
1 ora fa:Anche in Calabria parte il progetto di empowerment femminile: una scuola di politica per giovani donne
4 ore fa:All’Istituto comprensivo di Mandatoriccio il nuovo anno inizia con l’Arte
3 ore fa:"Dammi un attimo" debutta domani al Teatro Sybaris di Castrovillari
4 ore fa:L'associazione "Unione è Forza" apre una sede a Schiavonea
59 minuti fa:Mobilità, la littorina jonica sarà di nuovo "accessibile": task force immediata per abbassare i prezzi dei ticket viaggio
29 minuti fa:Crisi economica, l'Amministrazione comunale di Frascineto "tiene a bada" la pressione fiscale

«In Calabria servono più caserme dell'Esercito»

1 minuti di lettura

CASSANO JONIO – «Esiste un’esigenza forte in Calabria di dimostrare più presenza dello Stato» grida a gran voce Michele Guerrieri candidato capolista alla Camera dei Deputati con la lista Mastella-Noi Di Centro-Europeisti. Analizza con attenzione, il candidato alla Camera Michele Guerrieri e risponde alla sollecitazione di molti cittadini che chiedono più presenza dello Stato sul territorio calabrese.

«La criminalità organizzata è divenuta, in molte regioni d’Italia, uno Stato parallelo, riuscendo anche a dare risposte concrete alle richieste di individui comuni che vedono le vere “Istituzioni” troppo distanti e distaccate dal territorio di periferia. Ecco perché è necessaria una forte manifestazione d’interesse da parte dello Stato italiano. Diventa di cruciale importanza aumentare il personale militare dell’esercito, all’interno di una regione dove il dualismo Stato e antistato perversa e dilaga. Accresce giorno dopo giorno la forbice e lo scollamento sociale, generando inevitabilmente devianze giovanili. Molti ragazzi, oggi, cominciano a credere in dei miti sbagliati dimostrando un sempre più forte attaccamento a regole che vanno al di fuori dei limiti della civiltà ordinaria. I giovani rappresentano la futura generazione: “Come possiamo sperare in un miglioramento dell’attuale condizione, se la tendenza è quella di orientarsi con una bussola che ci porta fuori rotta”. Michele Guerrieri chiede che vengano rafforzate nel breve periodo le caserme esistenti in Calabria, immettendo nuovo personale militare. Chiede, inoltre, di rivedere la posizione del governo circa la costruzione di nuove caserme nella nostra Regione, evidenziando che proprio di recente è stata scarta l’ipotesi di realizzare, proprio qui in Calabria, il progetto delle “Caserme Verdi” che prevede un ammodernamento e rinnovamento capacitivo e tiene nella giusta considerazione anche il settore delle infrastrutture».

pubbliredazionale elettorale

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.