45 minuti fa:La Vignetta dell'Eco
6 ore fa:Cariati, al vaglio le candidature per la Commissione per le Pari Opportunità e Politiche di genere
6 ore fa:I Marcatori Identitari Distintivi come esperienza turistica competitiva
4 ore fa:Domani al Castello Flotta l'evento “La musica una compagna per tutta la vita”
38 minuti fa:Verso le aziende agricole digitali anche nella Sila Greca
5 ore fa:Nell’oasi di pace e relax Barbieri torna il format ‘Na birra nell'orto
3 ore fa:Prossimamente in libreria il nuovo libro di Carlino: “Rossano e il suo Codex nella Letteratura”
1 ora fa:Le ali a Crotone, aspettando un sussulto dei nostri territori
4 ore fa:La Regione Calabria applica per la prima volta la legge che regolamenta le Lobby
5 ore fa:Sanità precaria, il grido di allarme di Corigliano-Rossano Pulita

Parte la programmazione dell'estate di Co-Ro: ecco i primi imperdibili eventi

3 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - La Calabria si prepara ad accogliere l'ottava edizione del festival "EXIT: Deviazioni in Arte e Musica", un evento di rilievo nazionale che si distingue per la sua innovazione e capacità di attrarre pubblico e investimenti. Ideato e organizzato da Piano B, Exit - cofinanziato negli anni dalla Regione Calabria - è oggi l'unico festival multidisciplinare ambito musica della provincia di Cosenza ad essere supportato dal 2020 dal Ministero della Cultura sul Fondo Unico dello Spettacolo.

Un nuovo modo di vivere l'arte e la musica valorizzando i territori

«EXIT - riporta la nota - è molto più di un festival: invita a scoprire nuove vie di fuga, nuove prospettive, a vivere secondo ritmi e dimensioni differenti. Il festival itinerante si è consolidato come importante attrattore culturale e forte strumento di marketing territoriale, richiamando così turisti e investimenti, ma soprattutto continua a valorizzare la ricca eredità artistica della Calabria. Caratteristica di EXIT è, infatti, la contaminazione a forte impatto emozionale del territorio: strutturato come un contenitore di azioni artistico-culturali diversificate, predilige come scenari, per tutti gli eventi, gli straordinari beni architettonici e ambientali della Calabria, proprio per incentivarne la promozione».

Tre sezioni per un'esperienza unica

«Il festival si compone di tre sezioni: la prima,  EXIT, è dedicata ai nomi noti della musica, danza e teatro a livello internazionale, ospitata in luoghi e ambienti prestigiosi; la seconda, EXIT & Friends, è un omaggio alle eccellenze locali, che mette in risalto talenti emergenti e opere inedite di attori, scrittori, musicisti, pittori, fotografi e illustratori; infine la terza, EXIT up to the mountains – si snoda in tantissime attività di promozione del territorio, in particolare dell'altopiano della Sila, attraverso performance multidisciplinari, incontri d'autore, mostre ed eventi enogastronomici, arricchiti da attività sportive come trekking, canoa e bike».

Il Programma dell'estate 2024 di Corigliano Rossano e dintorni

«Il primo appuntamento di EXIT si terrà nel Castello Ducale di Corigliano-Rossano (CS), venerdì 5 luglio 2024 alle 21:30, con il trombettista Nello Salza in “Omaggio ad Ennio Morricone”. Salza, che ha suonato per 250 colonne sonore del compianto Maestro, celebra proprio quelle musiche nello scenario dell’antico maniero, una scelta che regala all'evento un’aura straordinaria. Sempre a Corigliano-Rossano, questa volta in località Schiavonea, sabato 13 luglio 2024 alle 21:30 al Palazzo delle Fiere - Quadrato Compagna, Luca Ward in “Il talento di essere tutti e nessuno”. Luca Ward è, nell’immaginario collettivo degli italiani, la voce di personaggi iconici di centinaia di film tra cui, solo per citarne alcuni, Pulp Fiction, Matrix e Il Gladiatore. A pieno titolo appartiene alla cultura pop del nostro Paese, e con la sua voce straordinaria e di fascino, regala un viaggio inaspettato nella sua incredibile e lunga carriera, anche attraverso il coinvolgimento diretto del pubblico. Una performance che promette di essere una delle punte di diamante del festival».

«Il festival proseguirà ancora nel Palazzo delle Fiere - Quadrato Compagna con altri quattro eventiDomenica 21 luglio 2024 alle 21:30, Giovanni Scifoni sarà “FRA. San Francesco super star del medioevo”. Nel suo spettacolo teatrale Scifoni riporta la figura storica di San Francesco d'Assisi in una relazione a tu per tu con la modernità combinando narrazione, musica e interazione diretta, in un lavoro di tale successo da registrare il sold out in tutti i teatri italiani.  Sarà poi la volta di Angelo Branduardi in concerto con “Confessioni di un malandrino”, sabato 27 luglio 2024, alle 21:30. Con questo album e concerto, Branduardi continua a dimostrare la sua rara abilità nel legare poesia e musica, condividendo la sua arte in uno spettacolo imperdibile, così come lo sarà “The Dark Side of the Moon” dei Pink Floyd Legend, martedì 6 agosto 2024 alle 21:30. Il gruppo, riconosciuto come uno dei migliori tributi ai Pink Floyd a livello internazionale, presenta un'esperienza musicale fortissima che ripropone fedelmente l'intero album, uno dei più iconici della storia del rock. Chiuderà il ciclo di EXIT al Palazzo delle Fiere Cristiano De André con il suo  #DeAndrè Best of Live Tour, domenica 11 agosto 2024, alle 21:30. Cristiano porta sul palco il suo talento, onorando la memoria del padre e mantenendo viva la sua musica, che continua a toccare il cuore delle persone di tutte le generazioni, offrendo un'occasione irrinunciabile per vivere le emozioni e la poesia delle canzoni di Fabrizio De André».

«Per l’ultimo appuntamento del mese di agosto, il 23, a partire dalle 16:00 sarà protagonista la comunità di San Lorenzo Bellizzi (CS), dove si terrà EXIT “Notti belle a Bellizzi”, una giornata di eventi artistici, musicali e di tradizione che celebra la bellezza e la cultura di un borgo dagli scenari  mozzafiato, nel cuore del Pollino, a ridosso delle "Gole del Raganello". Un luogo veramente magico, dove si può vivere ancora il prezioso dono della lentezza».

«A settembre, si prosegue con  EXIT & Friends e EXIT up to the mountains. Arte, natura e amicizia - concludono - sono gli elementi che uniscono e che si materializzeranno in una serie di eventi che sorprenderà, chiudendo il festival EXIT con lo spirito che gli appartiene: la celebrazione della creatività locale e delle bellezze naturali della Calabria. Una risposta alla domanda di turismo lento e sostenibile È così che EXIT risponde alla domanda sempre più diffusa di turismo lento e sostenibile, spingendo a vivere gli spazi nel rispetto delle proprie peculiarità, valorizzando la creatività locale e di nuova generazione. Proprio questa capacità di proporre un modo differente di vivere il territorio, rende EXIT un festival unico nel suo genere, che non solo assicura una stagione estiva artisticamente ricca e trascinante, ma sa ben coniugare gusti, interessi e passioni di generazioni diverse».

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.