17 ore fa:Rottamazione cartelle esattoriali. «Stasi approva la nostra proposta, ma trasuda populismo»
13 ore fa:A Longobucco «la casa di comunità ci sarà e sarà una grande risorsa sanitaria per il nostro territorio»
16 ore fa:Plesso Sorrento, a Crosia «avviate le procedure per individuare eventuali soprusi a danno di bambini e docenti»
27 minuti fa:SS106, 205 vittime negli ultimi 10 anni: maglia nera per Corigliano-Rossano
16 ore fa:Mister Tommaso Napoli è il nuovo allenatore del Castrovillari Calcio
17 ore fa:«Non consentiremo lo smantellamento della sanità pubblica e della scuola pubblica statale»
14 ore fa:Bullismo e cyberbullismo, a Co-Ro un corteo di sensibilizzazione. Ecco quando
15 ore fa:La Vignetta dell'Eco
15 ore fa:Questione Tribunale, si cerca coesione politica e Stasi detta la più importante delle regole d’ingaggio
12 ore fa:Sul Treno della Sila prende il via il Carnevale, tra maschere e tante sorprese

Una sfida a “colpi di versi”: estemporanea di poesia a Rocca Imperiale

1 minuti di lettura

ROCCA IMPERIALE - Tutti coloro che si dedicano alla scrittura di poesie potranno annoverare una nuova esperienza in ambito poetico. Per loro, c'è infatti la possibilità di gareggiare in una sfida a colpi di versi, partecipando all'"Estemporanea di Poesia" che si terrà il 9 dicembre a Rocca Imperiale.

I partecipanti dovranno scrivere una poesia, il 9 dicembre, ispirandosi ad una delle tre tracce tematiche fornite dagli organizzatori.

L'iscrizione è gratuita. Chi volesse già comunicare la propria adesione, può iscriversi contattando il numero di cell. 351/9015527. Ci si potrà inoltre iscrivere sul posto al momento del ritiro delle tracce, che saranno consegnate la mattina del 9 dicembre, a partire dalle ore 9.30, presso Palazzo Pucci, nel centro storico di Rocca Imperiale. Le tracce saranno, inoltre, disponibili online, sulla pagina Facebook Aletti Editore www.facebook.com/alettieditore, sempre il 9 dicembre.

A partire dalle ore 18, presso l'Auditorium della Chiesa Madre di Rocca Imperiale Marina, si terrà la gara vera e propria, durante la quale ogni autore leggerà la propria poesia davanti a una giuria tecnica e popolare. I primi 5 classificati, che avranno totalizzato il punteggio maggiore, saranno premiati con targhe e trofei.
Sarà un momento di convivialità poetica alla presenza dei Presidenti di Giuria Giuseppe Aletti, poeta ed editore, e Hafez Haidar, traduttore di Gibran e poeta candidato per due volte al Nobel.

L'evento rientra negli appuntamenti del festival poetico "Il Federiciano", ideato da Giuseppe Aletti ed organizzato e finanziato dalla Aletti Editore, che si svolgerà dall'8 al 10 dicembre.

Si inizia l'8 dicembre con la cerimonia di premiazione dei partecipanti al concorso "Il Federiciano" che culminerà con il magico momento della rivelazione della poesia vincitrice pubblicata su una stele affissa sulla facciata di una abitazione del borgo antico. Il corteo dei partecipanti si instraderà per le vie del borgo fino a raggiungere il posto in cui è situato il manufatto per assistere così all'inaugurazione del nuovo testo riprodotto su ceramica maiolicata che entrerà nell'antologia poetica a cielo aperto. Nei vicoli sono presenti tutti i testi vincitori di tutte le edizioni del concorso (nato nel 2009) insieme a quelli di nomi noti della cultura italiana e mondiale, come Mogol, Ferlinghetti, Jodorowsky, Alda Merini, Dacia Maraini, solo per citarne alcuni.

Si continua il 9 dicembre con l'Estemporanea e si replica il 10 dicembre con l'inaugurazione della seconda stele vincitrice del concorso. In mezzo, ci saranno altre iniziative, come le colazioni poetiche e la visita guidata nel Paese della Poesia con l'editore Aletti a far da Cicerone per le vie del borgo e a svelare chicche e aneddoti legati alle stele e al concorso Il Federiciano, che ha reso famosa Rocca Imperiale come "Il Paese della Poesia".

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.