1 ora fa:La Commissione Europea promuove col massimo dei voti la "Notte della Ricerca" Unical
13 ore fa:VOLLEY FEMMINILE - La Caffè San Vincenzo è vincente anche in Coppa Calabria
13 ore fa:Elezioni comunali a Co-Ro, il passo avanti di Azione che punta tutto su Mattia Salimbeni
37 minuti fa:Il senatore Rapani (FdI) presenta un disegno di legge sul dissesto idrogeologico
3 ore fa:Anche oggi le piste di Lorica rimarranno chiuse a causa delle elevate temperature
14 ore fa:Salimbeni sui ritardi relativi ai progetti PinQua: «Non abbiamo più tempo, serve una task force»
12 ore fa:Il miraggio di un ospedale
13 ore fa:Ad Alessandria del Carretto nasce il Museo alessandrino delle Maschere
1 ora fa:Il Pd di Co-Ro sull’alta velocità ferroviaria in Calabria: «Bisogna perseguire il progetto originario»
7 minuti fa:Arriva il docu-film “I due viaggi di Francesco” sulla vita del Santo protettore della Calabria

Resistenza a Pubblico ufficiale, libero Morfò. Accolte le richieste dell'avvocato Nicoletti

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - In accoglimento delle richieste avanzate dall’avvocato Francesco Nicoletti e dall’avvocato Giusy Acri, del medesimo Studio, il Tribunale di Castrovillari ha rimesso in libertà Giuseppe Morfò, pluripregiudicato rossanese, detenuto presso la Casa Circondariale di Castrovillari e accusato di resistenza a pubblico ufficiale. 

L’uomo era stato tratto in arresto nel corso di un intervento dei Carabinieri della Stazione di Rossano, su richiesta pervenuta al 112, lungo il vecchio tronco della SS 106 dove Morfò, in evidente stato di agitazione psicomotoria, inveiva contro alcune persone. All’arrivo dei militari che lo avevano invitato a desistere, con tono di voce alterato minacciava anche loro, Pubblici Ufficiali nell’esercizio delle loro funzioni, reiterando tale condotta anche all’interno della Stazione dei Carabinieri dove era stato tradotto per le incombenze di rito. In particolare, in modo agitato ed energico colpiva più volte la vetrata della sala d’attesa e proferiva minacce mentre gli operanti procedevano alla compilazione degli atti di polizia giudiziaria, usando quindi violenza e minaccia per opporsi ai pubblici ufficiali nel compimento di un atto di ufficio o di servizio. Per tale comportamento l’uomo veniva tratto in arresto e tradotto presso la casa Circondariale di Castrovillari. 

Su richiesta del Pubblico Ministero, Morfò è comparso dinanzi al Tribunale di Castrovillari per essere processato con il giudizio direttissimo. All’esito della convalida dell’arresto il Pubblico ministero ha formulato richiesta di misura cautelare in carcere, mentre il Tribunale di Castrovillari in accoglimento delle richieste avanzate dalla difesa lo ha rimesso in libertà, ordinandone l’immediata scarcerazione e disponendo nei suoi confronti l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.