1 ora fa:Confindustria Cosenza, oggi un incontro sull'Intelligenza Artificiale
13 ore fa:«Sogno una città a misura di giovani che ci permetta di restare»
17 ore fa:La Senatore Vini trionfa al Vinitaly come Miglior Rosè Biologico
17 ore fa:Musumeci a Corigliano-Rossano per il convegno su politiche del mare ed economia calabrese 
14 ore fa:Sibari-Co-Ro, Simonini convoca la Conferenza dei Servizi decisoria sul Pfte
53 minuti fa:Le ricette della tradizione insegnate ai bambini: il percorso identitario dell'Asilo Magnolia di Co-Ro
16 ore fa:Trebisacce: giro di vite della Polizia stradale
14 ore fa:Azionariato popolare nel calcio: un Ddl potrebbe aprire alla partecipazione dei cittadini
15 ore fa:Revival dance '90 a Terranova da Sibari, storia di mondi a confronto
23 minuti fa:Il sogno di pace e le tradizioni del popolo ucraino al museo MuMam di Cariati

Giallo nell’Alto Jonio, responsabile finanziario sospeso in tre comuni: si sospetta infedeltà

1 minuti di lettura

AMENDOLARA – Scoppia un giallo nell’Alto Jonio a seguito della pubblicazione, quasi simultanea, sull’Albo Pretorio di tre Comuni del territorio, di un decreto di revoca degli incarichi al responsabile del servizio finanziario del municipio di Amendolara che svolge il medesimo ruolo in convenzione anche negli uffici municipali di Nocara e Oriolo. Al momento non si conoscono i dettagli di questo provvedimento «dall’effetto immediato» sul quale faranno luce gli organi inquirenti. Su tutti la Corte dei Conti che dell’accaduto sarebbe già stata messa al corrente, insieme agli organi giudiziari ordinari, al seguito dei primi riscontri interni.

Il fatto avrebbe avuto origine nel comune di Nocara, dove il funzionario sospetto infedele opera in regime di convenzione. Da quanto si apprende dalla nota di revoca firmata dal sindaco facente funzioni di Amendolara, Gregorio Scigliano, ci sarebbe una nota del Revisore dei Conti dell’ente nocarese dai contenuti allarmanti che avrebbe messo sul chi va là anche il Segretario comunale, il quale – a sua volta – avrebbe avviato il procedimento disciplinare «con la contestazione di addebito nei confronti del dipendente comunale» responsabile dell’area finanziaria.

Lo stesso provvedimento di revoca, quindi, assunto dal sindaco di Amendolara ha avuto seguito in altri due comuni, quello di Nocara (dove si sarebbe consumato il fatto) e di Oriolo.

Ora sarà importante capire cosa ci sia alla base di questa presa di posizione immediata e tempestiva delle Amministrazioni Comunali. Il sospetto, trattandosi di un responsabile di area finanziaria finito nel mirino di una contestazione evidentemente così grave da portare addirittura alla revoca immediata degli incarichi, è che si tratti di questioni legate ai bilanci o alle casse pubbliche.      

Marco Lefosse
Autore: Marco Lefosse

Classe 1982, è schietto, Idealista e padre innamorato. Giornalista pubblicista dal 2011. Appena diciottenne scrive alcuni contributi sulla giovane destra calabrese per Linea e per i settimanali il Borghese e lo Stato. A gennaio del 2004 inizia a muovere i passi nei quotidiani regionali. Collabora con il Quotidiano della Calabria. Nel 2006 accoglie con entusiasmo l’invito dell’allora direttore de La Provincia, Genevieve Makaping, ad entrare nella squadra della redazione ionica. Nel 2008 scrive per Calabria Ora. Nell’aprile 2018 entra a far parte della redazione di LaC come corrispondente per i territori dell’alto Jonio calabrese. Dall’1 giugno del 2020, accoglie con piacere ed entusiasmo l’invito dell’editore di guidare l’Eco Dello Jonio, prestigioso canale di informazione della Sibaritide, con una sfida: rigenerare con nuova linfa ed entusiasmo un prodotto editoriale già di per sé alto e importante, continuando a raccontare il territorio senza filtri e sempre dalla parte della gente.