15 ore fa:Il secondo Checkmate Co-Ro di scacchi conferma bissa il successo della prima edizione
12 ore fa:Al via la storica azione di ripascimento costiero di Pantano
8 ore fa:Il colonnello Luigi Greco è il nuovo comandante della Polizia Locale di Corigliano-Rossano
10 ore fa:Verso l'estate, basta ruspe e pulizie meccaniche sulle spiagge: la strada per la Bandiera Blu passa anche da qui
14 ore fa:Ospedale Cariati, in arrivo due nuovi medici cubani ma restano le criticità
9 ore fa:Aggiudicata la gara per i lavori di rigenerazione urbana a Cantinella
10 ore fa:Teatro a Corigliano-Rossano: tutto pronto per “Il Giocattolaio”
11 ore fa: Bretella di Sibari, Papasso: «Da noi un no al progetto che isolerebbe Sibari»
14 ore fa:Oriolo è uno dei borghi più belli... «ma solo virtualmente»
13 ore fa:Nuovo Pignone BH arriva a Corigliano-Rossano: al via la rivoluzione industriale nel Porto

Disagi al Punto di primo intervento di Cariati, mancano presidi sanitari e farmaci

1 minuti di lettura

CARIATI -  La Segreteria territoriale del Nursind di Cosenza ha riportato e segnalato la carenza di presidi sanitari e farmaci presso il Punto di Primo intervento di Cariati (prossimo alla riapertura come Pronto Soccorso in Ospedale di Zona disagiata - Dca 12 Luglio 2023 regione Calabria).

«Viene segnalata - riporta la nota - la carenza di vari Farmaci Indispensabili per Patologie Acute, sia per adulti che bambini (spesso carente anche l'antipiretico, nei bambini ricorrente), nonché di presidi sanitari e  materiali volti a diversi utilizzi (ad uso esemplificativo, la carenza di lubrificante gel anestetico per l'inserimento di un catetere vescicale, come anche di qualche antidolorifico ecc.). Questa condizione è unita anche dal fatto che spesso, gli Operatori Sanitari sono soli (capita spesso di avere anche 1 solo Professionista Sanitario CPS-Infermiere, in particolare durante il turno di notte), insieme al Medico di turno, con la gestione di tutti i tipi di soccorsi uniti ad un carico di lavoro sicuramente superiore rispetto al Dlgs 81/2008».

«Pertanto - si legge ancora nella richiesta indirizzata all'Asp di Cosenza -, la scrivente Segreteria Territoriale Nursind, chiede di intervenire tempestivamente, per consentire al Punto Di Primo Intervento di Cariati, di poter lavorare e gestire tutti i pazienti accendenti a tale Presidio, con personale e risorse sanitarie sufficienti, per la tutela della salute di tutti i cittadini».

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.