12 ore fa:Un anno di interventi del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria. Qui i dettagli
11 ore fa:Rinnovo esenzione ticket, previsti lunghi tempi di attesa. «Costretti a pagare i farmaci»
12 ore fa:Antoniozzi (FdI) risponde a Tavernise (M5s): «La sua analisi è del tutto irrazionale»
8 ore fa:Oltre il mare c'è la questione porto: la visita di Musumeci riapre la grande vertenza BH - VIDEO GALLERY
10 ore fa:Castrovillari, il consigliere comunale La Falce abbandona il gruppo consiliare del Partito Democratico
10 ore fa:Niente spottoni elettorali, Musumeci a Co-Ro per presentare il nuovo (e storico) Piano Mare - VIDEO
6 ore fa:Incendio a Marina di Sibari: a fuoco un bar
9 ore fa:Co-Ro si prepara ad una nuova edizione dei Fuochi di San Marco e della Festa di San Francesco
10 ore fa:Diritti in Festa, a Crosia verrà celebrata la Giornata mondiale del Rifugiato
11 ore fa:La Cgil Cosenza organizza il seminario “Prevenzione è sicurezza”

Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie

5 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - La settimana appena trascorsa ha visto il ritorno nella città di Corigliano-Rossano del Presidente Roberto Occhiuto, che ha dato appuntamento ai suoi fedelissimi in una nota gelateria, per sostenere la candidatura di Pasqualina Straface e per rinforzare le fila di Forza Italia (leggi qui). Ma questo arrivo ha suscitato non poco clamore tra le fila avversarie, primo fra tutti il Movimento Civico Corigliano Rossano Futura, che commenta: «Speriamo che oltre a prendere il gelato decida anche di restituirci i finanziamenti che tiene fermi in Regione da anni come i 4 milioni di euro di Agenda Urbana e gli 8 per l'efficientamento idrico» ((leggi qui). Mentre il movimento Corigliano-Rossano Pulita fa la lista dei disastri della Regione e la presenta a Occhiuto e Straface, tra i quali le condizione in cui versano gli ospedali spoke di Corigliano-Rossano al nuovo nosocomio di Insiti, dalla vertenza Porto all'ingegnerizzazione delle reti idriche (leggi qui). Non tarda ad arrivare la controrisposta di Forza Italia, che definisce questa lista frutto «della disperazione di chi sa che il capolinea politico è molto vicino» (leggi qui).

In settimana, inoltre, è stato annunciato ma non ufficialmente anche l'arrivo di Giuseppe Conte, che farà tappa in città domenica 14 aprile per Stasi e per ribaltare il tavolo sulla sanità (leggi qui). Tra i sostenitori della candidatura a sindaco di Flavio Stasi viene alla luce "ufficialmente" il Partito Democratico, che presenteranno una propria lista, ma rimane l'enigma del simbolo (leggi qui)

Proprio sul fronte sanità si torna a parlare del Nuovo Ospedale della Sibaritide, il presidente Roberto Occhiuto ha firmato il Decreto che approva il Piano di Fattibilità Tecnico-Economico individuando le risorse, 236 milioni di euro, da investire subito nei lavori (leggi qui). Ma, nonostante questa notizia, i tempi per il governo della Sanità nel territorio della Calabria del nord-est restano bui e problematici, soprattutto a Trebisacce, perché il Chidichimo, nonostante le tante promesse, rimarrà un ospedale di zona disagiata (leggi qui).

Di questi giorni è la notizia, comunicata dal Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza dottor Antonio Graziano, dell'attivazione nello Spoke di Co-Ro di una scuola di Ecografia di Base (leggi qui)

Sui cantieri del Terzo Megalotto insorge un sit-in della Cgil, con protesta a oltranza, a seguito di analisi strutturali non convergenti che hanno costretto Webuild a “liquidare” la società appaltatrice del servizio che a sua volta ha fatto scattare i trasferimenti (senza garanzie) per i dipendenti (leggi qui)

C'è chi, come Confindustria, esprime "timori" e preoccupazioni riguardo le grandi opere nella Calabria del nord-est vista l’annosa incapacità di spesa degli enti e il timore che queste occasioni finiscano per diventare l’ennesimo fallimento ((leggi qui).

Finisce la "storia infinita" del  Ponte Saraceno a Trebisacce che riapre finalmente al traffico veicolare (leggi qui). Buone notizie anche dal Canale degli Stombi che, dopo la conclusione dei lavori di spostamento della sabbia che ne ostruiva la foce, torna navigabile (leggi qui).

Sulla rete ferroviaria della Calabria Jonica ha iniziato a viaggiare il primo InterCity ibrido d'Italia, si tratta del primo dei treni sette treni previsti che presto prenderanno il posto delle vecchie composizioni effettuate con locomotive Diesel D.445 e carrozze UIC-Z di 2a Classe, che diventeranno solo un vecchio ricordo. (leggi qui). Attorno al “mondo treno” si muovono gli interessi di una importante fetta della popolazione della Calabria del nord-est, eppure, nella Sibaritide, il treno non lo prende quasi nessuno come conferma il Rapporto Pendolaria 2024: la Calabria è la regione che utilizza meno il treno (leggi qui).

Restando in tema ferroviario, in questi giorni fa discutere il progetto Lunetta di Sibari sostenuto dal Comitato spontaneo e popolare “Ritorno a Sibari", ben convinto che «l’isolamento della Stazione di Sibari e dell’intero Comprensorio si potrebbe opportunamente risolvere attraverso la previsione di una nuova Stazione di Sibari, costruita nei pressi della “Bretella"» (leggi qui). C'è chi ribadisce il proprio “no” secco come il consiglio comunale di Cassano Jonio, sottolinenado il fatto che «questo progetto è fortemente impattante e penalizzate non solo per Sibari ma anche per l'Alto Ionio e il Pollino» (leggi qui) Anche il Centro Democratico ha dichiarato la propria assoluta contrarietà rispetto alla realizzazione della bretella di Sibari e sostiene convintamente l'azione del Sindaco Giovanni Papasso (leggi qui).

Nella Calabria jonica le notizie viaggeranno con le nuove tecnologie in fibra ottica. A beneficiare tra i primi di questo passo "nel futuro" sarà proprio la città di Corigliano-Rossano, che è tra i 9 comuni calabresi a godere di questo primo switch off che interesserà solo successivamente tutta la regione (leggi qui)

Ci sono alcuni disegni di legge al vaglio del Governo. Tra questi anche quello del senatore Rapani per consentire ad ogni tifoso di co-partecipare alle sorti della propria squadra del cuore traendone benefici fiscali. Sarà questa la strada giusta alla crescita sportiva della città e del territorio (leggi qui).

È stato nominato il il nuovo Vicario del Questore della Provincia di Cosenza, si tratta di Ferruccio Martucci, che subentra a Lanaia, in quiescenza per sopraggiunti limiti di età (leggi qui)

Fatti di cronaca di questi giorni troviamo il violento incidente verificatosi  lungo la Statale 534 degli Stombi all'altezza di località Le Caselle nel comune di Cassano Jonio in cui sono rimaste coinvolte due auto ed un tir (leggi qui); dal 26 marzo si sono perse le tracce di Concetta Reale, di 83 anni, originaria di Castrovillari, residente nel piccolo comune sardo di Zerfaliu, in Sardegna (leggi qui). Violenta aggressione ai danni del personale sanitario del pronto soccorso di Corigliano-Rossano da parte di un detenuto magrebino. Solo il pronto intervento dei poliziotti penitenziari in servizio di scorta ha scongiurato il peggio anche se, uno di essi, ha subito lesioni gravissime (leggi qui); sempre dal carcere di Rossano arriva la notizia della violenta aggressione ai danni del Sovrintendente di Sorveglianza Generale (leggi qui). Situazioni critiche stanno vivendo purtroppo le famiglie bisognose e i poveri a causa dei ritardi e della carenza progressiva di prodotti alimentari presso la struttura del Banco delle Opere di Carità di Cirò Marina che serve anche l'area dell'Alto Jonio (leggi qui).

Sport, scuola e cultura. La squadra femminile di atletica leggera su pista dell'Istituto di Istruzione Superiore "Luigi Palma" di Corigliano-Rossano è campione provinciale nella categoria "Allieve", accedendo direttamente alla Fase Regionale dei Campionati studenteschi che si terrà a Crotone, dove rappresenterà la provincia di Cosenza (leggi qui); l’Azienda Fonsi è stata premiata, in Campidoglio a Roma, come Ambasciatore Doc Italy (leggi qui); all'istituto tecnico agrario dell’IIS Majorana rinasce la tradizione con la produzione del sapone all'olio extravergine d'oliva (leggi qui); sei aziende della Calabria,con sette oli Dop ed Extravergini, sono state ammesse alla finale del "Premio Nazionale Ercole Olivario 2024" (leggi qui).

 

Luigia Marra
Autore: Luigia Marra

Mi sono diplomata al Liceo Classico San Nilo di Rossano, conseguo la laurea in Lettere e Beni Culturali e successivamente la magistrale in Filologia Moderna presso Università della Calabria. Amo ascoltare ed osservare attentamente la realtà di tutti i giorni. Molto caotica e confusionaria, ma ricca di storie, avvenimenti e notizie che meritano di essere raccontate.