6:00 pm:Biodiversità marina, dalla Regione Calabria 200mila euro del FEAMP
7:01 pm:Sulla questione del depuratore interviene Antoniotti: «Stasi rifiuta le risorse in cambio di uno ‘’studio di fattibilità’’»
7:30 pm:Grazie ad Azione Verde nasce in Nigeria una nuova squadra di calcio. Le divise arrivano da Trebisacce
6:01 pm:Emergenza Covid, Corigliano-Rossano a 912 casi: Stasi applica il "mini-lockdown"
6:01 pm:"Piccoli Passi", la Cassazione annulla la condanna per un imprenditore
5:01 pm:“Guardarsi dentro… con gli occhi di Dio” libro per le coppie scritto da don Franco Romano
5:01 pm:Michele Sapia (Cisl): «I danni al territorio sono il risultato di anni di leggerezze»
6:01 pm: Francesco Madeo: «Errori sul calcolo dei positivi nella Sibaritide? Secondo l'Asp di Cosenza sì»
5:50 pm:Sanità, Spirlì e Orsomarso visitano il 118 di Cosenza: «Spina dorsale del nostro sistema»
8:01 pm:"Ci sono Anch'io" il vissuto di un'associazione che ha rivoluzionato il mondo del sociale

Amendolara, Sindaco chiede alla Regione risarcimento per agricoltori danneggiati da cinghiali e lupi

1 minuti di lettura
Al momento, infatti, il risarcimento da fauna selvatica (maggiormente cinghiali e lupi) ai raccolti e agli animali spetta soltanto ai comuni ricadenti nel Parco del Pollino per ciò che concerne quest'area della Calabria. Ma l'Amministrazione Comunale di Amendolara, guidata dal sindaco Antonello Ciminelli, ritiene che per equità sostanziale anche gli agricoltori di Amendolara - e degli altri comuni del comprensorio che eventualmente vogliano aderire alla richiesta - debbano rientrare nel regime delle provvidenze. «Considerato che - riporta la delibera di Giunta - nel territorio del Comune di Amendolara, sebbene esterno al Parco del Pollino, quotidianamente si verificano sconfinamenti di lupi e cinghiali con ingenti danni alle colture esistenti, prosternando la già fragile economia agricola locale».
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.