18 ore fa:Co-Ro, al via il Workshop Internazionale di Fisica nucleare e subnucleare
2 ore fa:Il successo del Movimento in Calabria «merito anche del lavoro fatto in Regione»
3 ore fa:La consacrazione di Rapani, l’exploit di Baldino e la rincorsa d’onore di Papasso
17 ore fa:Maltempo, domani allerta “arancione” per 111 Comuni del cosentino
16 ore fa:Centro storico di Rossano: cambia la viabilità in occasione della festa di San Nilo
2 ore fa:Allerta meteo, a Policoro scuole chiuse
12 ore fa:Laurenzano è il miglior giovane libero d'Europa e trascina l'ItalVolley alla vittoria
1 ora fa:Maltempo, a Co-Ro è attivo il monitoraggio del territorio: particolare attenzione al Crati
16 ore fa:A Co-Ro un lunedì tra musica e arte: in concerto il cantautore Francesco Baccini
50 minuti fa:Incidente sulla Statale 534: scontro tra due auto su un asfalto viscido

Turismo in Calabria, Assobalneari: «Noi vittime di un’ingiustizia»

1 minuti di lettura

LAMEZIA TERME - Molto partecipata la riunione degli imprenditori balneari calabresi, svoltasi lunedì 13 dicembre a Lamezia Terme. Assemblea resasi necessaria per esaminare le iniziative da intraprendere insieme ai concessionari balneari calabresi, alla luce della decisione del Consiglio di Stato che ha stoppato la proroga al 2033 delle concessioni relative agli stabilimenti balneari.

La presenza del presidente nazionale di Assobalneari Italia Fabrizio Licordari ha consentito ai concessionari calabresi di avere un quadro preciso dello scenario relativo alle concessioni dopo la discutibile sentenza del Consiglio di Stato e la sua precisa relazione è stata particolarmente apprezzata dai presenti.

«Siamo vittime di un’ingiustizia perché in Europa non c’è una parità di trattamento. Non siamo contrari all’applicazione della direttiva ma deve avvenire in modo corretto. Chiediamo che quando l’applicheranno tutti i paesi europei allora venga applicata anche in Italia altrimenti è come partecipare in un campionato sportivo con regole diverse per noi e per gli altri, senza rispettare i principi della concorrenza», le parole di Licordari.

Giuseppe Nucera, presidente regionale di Assobalneari, sottolinea l’importanza strategica del settore degli stabilimenti per il turismo in Calabria. «Trovare servizi, una professionalità che si è formata in tanti anni è un fiore all’occhiello della nostra regione. È un peccato distruggere una professionalità e una imprenditorialità. In Calabria ci sono 800 km di costa, c’è tanto spazio per tutti e non capisco perché si vuole fare questo tipo di disinformazione». Importante è stata anche la partecipazione del mondo politico sia nazionale che regionale, dai leader dei partiti del cdx Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Maurizio Gasparri, passando per Wanda Ferro, Ernesto Alecci, Giacomo Saccomanno e Rosario Vari, assessore regionale al Demanio e Attività Produttive.

I politici presenti con i loro interventi hanno garantito l’ appoggio ai concessionari delle imprese turístico ricreative, vittime oggi di una evidente ingiustizia da parte della Commissione europea, che vuole applicare in modo errato la Direttiva Bolkestein per l’ Italia, ma non per altri paesi dell’Unione Europea come Spagna e Portogallo o Croazia. L’assemblea, infine, ha eletto il Direttivo Assobalneari Calabria, composto da 15 imprenditori che a gennaio procederà con l’elezione del Presidente, di 4 vice Presidente, del Tesoriere e del coordinatore fiduciario dell'Ufficio di Presidenza. 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.