21 ore fa:Campana, presto verrà rifatta parte della rete idrica comunale
20 ore fa:Ora bisogna aprire una vertenza generazionale
18 ore fa:Giuseppe Pallone su Rai 2 sarà protagonista della Performer Cup
22 ore fa:Cariati, in arrivo 576 mila euro per l'asilo nido: garantiti ulteriori 24 posti
2 ore fa:Viaggio tra i Feudi della Sila Greca - Il Feudo di Cariati: dai Borgia agli Spinelli
21 ore fa:Scatta la mobilitazione di Coldiretti Calabria: «Basta cinghiali e fauna selvatica»
3 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
19 ore fa:La Vignetta dell'Eco
1 ora fa:Ritorna Autori d'(A)mare: domenica 23 giugno arriva Serena Bortone
4 ore fa:Odissea 2000, 30 anni di identità turistica. Montesanto: « Un modello a cui ispirarsi»

Cassano, ultimato il restyling del Teatro comunale. La struttura è pronta ad accogliere in presenza

2 minuti di lettura

CASSANO JONIO - Sopralluogo del sindaco Gianni Papasso, accompagnato da assessori, consiglieri comunali e funzionari dell’ente, per prendere atto del completamento dei lavori ultimati durante lo scorso mese di settembre, che hanno interessato il Teatro Comunale di Cassano Jonio. Dopo gli ultimi interventi progettati e realizzati, la struttura teatrale, considerata da tutti, a ragione, come una preziosa bomboniera, un “San Carlo” in miniatura, è pronta per tornare a essere fruita dal pubblico in presenza, dopo il lungo periodo della pandemia che ha interrotto le attività.

Nel frattempo, l’amministrazione comunale ha programmato e fatto eseguire alcuni interventi migliorativi per la struttura, al fine di assicurare la fruizione anche alle persone speciali, mediante l’abbattimento delle barriere architettoniche mediante la realizzazione di un servizio per disabili sul palcoscenico, nonché della realizzazione di una piattaforma elettromeccanica che dalla platea porta al palcoscenico per consentire l’accesso e la fruizione ai disabili, considerata la conformazione del teatro. Sono stati realizzati, inoltre, in un primo intervento, lavori di efficientamento energetico e la sostituzione della moquette del primo livello dei palchi.

Un secondo intervento, ha riguardato, invece, la sostituzione della pavimentazione in tessuto ignifugo del secondo livello; il rivestimento delle pareti del foyer e della scala interna d’accesso ai palchi per igiene e decoro; la pulizia e sanificazione dei tendaggi, mantovane, reggi gomiti, delle quinte e del sipario mediante l’utilizzo d apparecchi a vapore, lucidatura dei parapetti in ottone, parquet e palcoscenico con l’utilizzo di prodotti specifici, igienizzazione di tutti i servizi igienici e pulizia e lucidatura del lampadario centrale e di tutte le applique presenti.

I lavori progettati da Luigi Serra Cassano, responsabile dell’Area Tecnica del Comune, di cui è stato anche direttore insieme a Alessandro Bonanno, Rup Antonio Iannicelli, sono stati eseguiti dall’Impresa Hera scavi e restauri archeologici di Cassano Jonio, per un ammontare di 90 mila euro, di cui oltre 72 mila sono stati finanziati nell’ambito del Decreto Crescita, dal Ministero dello Sviluppo Economico e circa 18 mila euro con fondi di bilancio messi a disposizione dall’amministrazione comunale.     

Il primo cittadino, ha colto l’occasione per tracciare una breve cronistoria del teatro, partendo dal recupero della struttura dai privati che la tenevano in gestione, cui è seguita la ristrutturazione che ha portato alla riapertura ospitando importanti stagioni teatrali. L’amministrazione comunale, ha riferito, tra l’altro Gianni Papasso, visibilmente soddisfatto sia per il restyling strutturale, sia per i nuovi servizi realizzati che renderanno fruibile a tutti il teatro, sta programmando sia una serie di proiezioni cinematografiche di qualità, sia la nuova stagione teatrale, che si svolgerà in osservanza del protocollo delle norme anti-Covid.

Il teatro comunale, ha affermato il sindaco Papasso, è un bene prezioso che appartiene alla comunità cassanese, che deve essere vissuto, tutelato e valorizzato. Un tempio di cultura, ha concluso, che insieme alle rappresentazioni teatrali, dovrà favorire l’incontro, il sano confronto di idee tra soggetti di differente estrazione sociale e culturale per aiutare la comunità a crescere.

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia