2 ore fa:Porto di Co-Ro, nominato il progettista che preparerà le relazioni per acquisire le aree di alaggio e varo
1 ora fa:Domani imperdibile appuntamento al Teatro Garden di Rende: il live di Fabio Concato
2 ore fa:Covid, la Calabria oggi piange 14 vittime di cui 5 in provincia di Cosenza
2 ore fa:Cassano, da lunedì 24 si torna in classe. La mensa resta sospesa fino a fine febbraio
1 ora fa:Il cuore grande di Cariati: colletta popolare per arredare l'ospedale (prossimo a riaprire)
26 minuti fa:Ecomafie, D'Ippolito (M5S): «Combattere le organizzazioni criminali con norme precise, severe e moderne»
52 minuti fa:Rende, due furti in 48ore in due supermercati: individuati i responsabili
1 ora fa:Ospedale di Cariati, continuano le iniziative “dal basso”: partita una raccolta fondi per arredi e suppellettili
3 ore fa:«Il Super Green Pass favorisce il tracollo delle piccole e medie imprese»
1 ora fa:Sapia confermato segretario Fai-Cisl, Smurra: «Valido interlocutore per progetti di crescita e sviluppo»

Amare il territorio, rinasce lo storico brand rossanese "Bianco e De Florio"

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Fare impresa non rinunciando alle tradizioni è ancora possibile. Il fatto che questo avvenga al Sud, in Calabria, rende la storia ancora più affascinante. E far rivivere un brand che nei secoli scorsi fu orgoglio per la sua comunità è certamente una grandissima soddisfazione. Come è successo di recente per il marchio "Bianco e De Florio", premiata impresa che iniziò ad affermarsi nella Sibaritide, con la sua sede in Rossano, a partire dalla seconda metà del XIX secolo. Una premiata ditta di dolci e sciroppi i cui prodotti di punta erano "La Stregacci" e i "Confetti ricci" nonché deposito per derrate nazionali e internazionali, andata in liquidazione nel 1973 e che oggi ritorna a vivere.

Lo fa grazie all'intraprendenza del cavaliere del pane e maestro panificatore Giovanni Levante, imprenditore dell'arte bianca e titolare dell'omonimo forno che rimanendo fedele alle tradizioni opera in via San Giovanni di Dio (nel cuore del centro storicio rossanese) sin dal 1936. Proprio Levante nei giorni scorsi ha acquisito il brand "F.lli Bianco e De Florio" con l'intento, ovviamente, di andare a riscoprire preparati che ormai non esistono più sul mercato, se non in forma commerciale, ma che sono rimasti nella memoria della gente.

«Perchè lo abbiamo fatto?» dice Giovanni Levante, non nuovo a questo tipo di "imprese" che stanno nel DNA della sua azienda capace di innescare l'innovazione nel solco fedele della tradizione. «Innanzitutto perché amiamo territorio e le nostre radici. Credo da sempre - aggiunge - nelle potenzialità del mio territorio ed a quello che esso ancora può esprimere in termini di produttività d'eccellenza. Qui non ci sono le aziende globali, qui ci sono le aziende identitarie, quelle che producono prodotti di nicchia che, però, sono ricercati in tutto il mondo. Penso alla rinomata liquirizia, penso al prestigioso olio de "La Dolce di Rossano", alle clementine di Corigliano, ma anche alle nostre freselle; tutti prodotti che con tanti sacrifici e soddisfazioni i produttori di questa grande città di Corigliano-Rossano esportino in tutto il mondo e rappresentano il passaporto di questo territorio».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.