21 ore fa:Progetto Sibari, a Papasso il premio internazionale del Mediterraneo
2 ore fa:«Entrata in esercizio entro ottobre 2024». Il programma operativo della Regione conferma i "tempi" del nuovo ospedale di Insiti
3 ore fa:Archiviata dal Gip la posizione processuale di un intero nucleo familiare
15 ore fa:L’Onda bianca all'istituto Wojtyla di Castrovillari contro la violenza verso le donne
22 ore fa:Vaccarizzo Albanese: scopriamone i riferimenti geografici, le origini e la demografia
17 ore fa:La donna vittima e carnefice, custode e combattente della 'ndrangheta. Longobucco si apre alla cultura della consapevolezza - VIDEO
16 ore fa:In ricordo di Armando Gammetta, il prof che amava la conoscenza, la cultura, il dialogo, la riflessione e l’ascolto
16 ore fa:Tagliaferro e Amarelli insieme per un panettone in edizione limitata con i sapori della Sibaritide
14 ore fa:Comunicazione da tifoserie
14 ore fa:Colletta alimentare, il grande cuore di Castrovillari: raccolte oltre 5 tonnellate di alimenti

Molestava ossessivamente l’ex compagna: condannato a 4 anni di reclusione

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Una brutale storia di violenza e molestie è finita con una condanna a 4 anni e sei mesi di reclusione, interdizione perpetua dagli uffici di tutore e curatore di minori, interdizione temporanea dai pubblici uffici per la durata di 5 anni, risarcimento del danno in favore della persona offesa. 

Il Tribunale di Castrovillari - presidente dottor Ferrucci a latere dottori Antonaci e Fragolino -  ha inflitto una dura condanna ai danni di un 42enne di Corigliano-Rossano, accogliendo le tesi del Pm, Valentina Draetta, e dell'avvocato Ettore Zagarese, difensore di D.S, 32 anni, vittima dei soprusi.

Una storia di soprusi, violenza sia fisica che psicologica, terrore e molestie, che ha inizio quando la donna, arrivata allo stremo e distrutta dalle continue sopraffazioni, decide di interrompere la relazione con il quarantaduenne D.T. 

Da quel momento iniziava una vera e propria persecuzione, fatta di continue minacce, causandole un continuo stato di ansia, paura e un fondato timore per la propria incolumità e per quella del di lei figlio minore. 

In particolare, l'uomo, cominciava a seguirla ovunque, contattandola ripetutamente al telefono  con l'intento di ricominciare la relazione sentimentale e minacciandola in alcune occasioni di morte,  inoltre diverse volte e sempre in orario notturno, la spiava appostandosi nei pressi della sua abitazione al fine di controllarne i movimenti, mentre di giorno la sorvegliava sul posto di lavoro appostandosi davanti all'esercizio commerciale in cui è impiegata.

Pubblicava sia sul social Facebook che sull'app di messagistica whatsapp, diverse frasi e status con il chiaro intento di intimorirla. Anche il figlio minorenne della donna non era esente dalle moleste attenzioni dell'uomo che lo seguiva e stazionava, giornalmente, davanti la scuola. 

Una vera e propria ossessione che ha leso a lungo la serenità della donna e del figlio.  Il processo, nel quale la persona offesa si è costituita parte civile, con la difesa dell'avvocato Ettore Zagarese, si è articolato in varie udienze al cui termine il Tribunale, ritenendo indubitabile la responsabilità dell'imputato, ha emesso la dura sentenza di condanna.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.