2 ore fa:Italia del Meridione: Maiorana nominato vice segretario federale
59 minuti fa:Crosia Mirto, nuova vita per i campetti di Centofontane 
59 minuti fa:Calabria, altro che ridimensionamento: i nuovi positivi tornano sopra quota 400- TUTTI I NUMERI DEL CONTAGIO
2 ore fa:Castrovillari, attivati 4 posti letto di chirugia ortopedica. Una svolta per il territorio
12 minuti fa:Costituito il direttivo provinciale di Gioventù Nazionale Cosenza. Ecco i nomi
5 ore fa:Cassano, approvato il piano comunale di ripresa e resilienza
4 ore fa:Operazione “Onda Blu”, la Guardia Costiera in prima linea nel contrasto ai reati ambientali
4 ore fa:«A quarant’anni, dopo aver investito tanto, perderò la mia attività»
1 ora fa:Ponte sullo Stretto, M5S: «Nessun beneficio per i cittadini»
4 ore fa:Cariati, contrasto alla povertà: in corso diversi interventi

Al carcere di Ciminata rinvenuto un pacco di biscotti pieno di droga. Era destinato ad un detenuto

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - La polizia penitenziaria della casa circondariale di Ciminata a Corigliano-Rossano, attraverso una brillante operazione di servizio, ha rinvenuto, all’interno di un pacco destinato ad un detenuto, circa 10 grammi di hashish.

La droga era stata occultata all’interno di un pacco di biscotti, aperto e poi richiuso. 

«È sempre più frequente - affermano Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe e Damiano Bellucci, segretario nazionale - il tentativo di introdurre droga in carcere. Da tempo attendiamo l’istituzione del nucleo cinofili anche in Calabria, al fine di consentire un’efficace contrasto all’ingresso degli stupefacenti negli istituti penitenziari. La Calabria , purtroppo, è una delle regioni che ancora non ha tale servizio, nonostante sia già stata individuata la sede. Ai colleghi va il nostro plauso per la brillante operazione».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.