4 ore fa:«Dietro ogni femminicidio c'è tutto il dolore, il trauma, la solitudine e la difficoltà di chi resta»
5 ore fa:Cosenza celebra il 75esimo Anniversario della nascita della Polizia Stradale
4 ore fa:Identità e ritorno alla terra, riparte il format "Fatti Food"
1 ora fa:Sulla Strada Statale 106 bagarre tra le forze politiche
4 ore fa:Ponte sullo Stretto, Sofo e Nesci (FdI) chiedono di inserirlo automaticamente nella rete Ten-T
6 ore fa:Polizia, settimana di controlli: 234 infrazioni al Codice della Strada, 7 auto sequestrate e 9 patenti ritirate
2 ore fa:In Calabria le sale slot chiudano a mezzanotte
3 ore fa:La Vignetta dell'Eco
3 ore fa:Oggi è la giornata dell’Olivo. Per la Sibaritide dovrebbe essere la ricorrenza per eccellenza e invece…
5 ore fa:Maltempo, a Co-Ro allerta gialla confermata anche per domani: resta alta l’attenzione su tutto il territorio

Corigliano Rossano, l'appello al voto di Stasi e Graziano

3 minuti di lettura
Domenica 9 giugno è ormai alle porte e in vista della chiamata alle urne per il ballottaggio di Corigliano Rossano, i due candidati a sindaco Giuseppe Graziano e Flavio Stasi si apprestano a concludere le proprie campagne elettorali. Il più giovane fra i due competitor, Stasi, di fronte a una piazza Steri gremita nel centro storico bizantino, punta al cuore dell'elettorato. "Il 9 giugno dimostrate che dietro Flavio Stasi ci siete tutti voi. C'è la nostra gente che non si accontenta più e non i poteri forti. Date fiducia a questa classe politica nuova, coraggiosa, libera; fatta di giovani che hanno deciso di impegnarsi e di restare qui per cambiare le cose". Graziano chiede di fare affidamento sulla storia politica personale. E di votare "chi può dare la certezza del futuro alle nuove generazioni. Votare per chi ha fatto sì che questa nuova grande città nascesse. Votare per chi al populismo contrappone i fatti e le opere. Votare per chi non si ferma alla protesta ma affonda l’azione nella proposta. Per questo, ai miei concittadini, chiedo di riporre in me, nella mia persona e nella mia storia politica e professionale, la loro fiducia".
 DI SEGUITO IL MESSAGGIO INTEGRALE DI GIUSEPPE GRAZIANO AI CITTADINI
Care concittadine e cari concittadini, a Corigliano-Rossano, grazie ad una legge che ho scritto, fatto approvare e che porta il mio nome, abbiamo compiuto la rivoluzione più importante degli ultimi cinquant’anni nella nostra regione. La nascita di una nuova grande Città, la terza della Calabria, è un dato di fatto e, ora, deve essere messa in piedi, deve vivere e dare speranza. La fusione non è quella che abbiamo visto fino ad oggi. A maggior ragione se negli atti prodotti in questi mesi di commissariamento si continua a parlare di Corigliano e di Rossano come se fossero due entità distinte. Non è così. Non è più così. Questa realtà è nata con un sogno: dare una prospettiva concreta alle nuove generazioni che vivono con difficoltà questa terra o che, ancor peggio, l’hanno lasciata per non farvi più ritorno. Ed ora che bisogna garantire una classe dirigente efficace, efficiente, qualificata e trasparente, che sappia dare risposte concrete, esaustive e veloci non si può sbagliare. Il voto di domenica, qualunque sia il verdetto, traccerà un solco che sarà la via maestra per i prossimi anni sia per Corigliano-Rossano che per l’intero territorio della Sibaritide. Da un lato ci sono idee chiare e proposte utili e realizzabili; dall’altra c’è solo la rabbia della protesta – condivisibile, sia chiaro – ma senza alcuna prospettiva. Quella rabbia che ha prodotto anche fango e veleni. Che ha innescato bombe di bugie utilizzate per demolire l’avversario. Che ha creato una realtà parallela, un mondo che non c’è, in cui oggi si vuole proiettare la disperazione della gente per renderla strumento di distruzione politica. In questi giorni abbiamo avviato un’operazione verità che di fatto ha svelato le “magagne” tramate contro la mia persona e la mia famiglia. Ecco perché domenica siamo chiamati a decidere, a prescindere dai pregiudizi, chi tra i due candidati a sindaco ha le carte in regola, le competenze e le capacità per Governare Corigliano-Rossano. Per questo motivo avrei voluto un confronto, per dare a Voi cittadini la possibilità di valutare in modo limpido e sereno. Purtroppo, però, il mio competitor ha preferito trincerarsi dietro i silenzi, dietro i messaggi occulti e dietro a quel sistema di poteri che lo tengono in piedi, per poter tentare di mettere le mani su una città che fa gola a molti, soprattutto a chi la vede come un ostacolo insormontabile. Oggi più di ieri. Non si spiega altrimenti la presenza dietro a Stasi di personaggi che sono stati gli artefici della chiusura del Tribunale, della paralisi totale del sistema sanitario e più in generale di tutti quei diritti che non ancora non ci sono riconosciuti. Badate bene, non conviene a nessuno dei poteri forti avere dietro le loro porte una persona capace e i suoi cittadini. Ecco perché lo sostengono, facendo leva su una proposta di cambiamento a tutti i costi che è pericolosa se non è accompagnata da una progettualità e da una proposta. Noi abbiamo le idee chiare su come governare, da subito, questa Città. Questa volta, votare significa scegliere un indirizzo di crescita per questa citta oppure il baratro. Non ci sono vie di mezzo. Partire subito, anzi immediatamente con l’obiettivo di alzare la qualità della vita senza lasciare più nessuno dietro. I primi cento giorni saranno determinanti per reperire i finanziamenti necessari all’ammodernamento totale delle strade comunali, per il rodaggio dei servizi scolastici che dovranno partire tutti insieme con l’inizio delle lezioni, per riportare decoro nelle contrade e per avviare i bandi di gara per l’assunzione del nuovo personale che servirà al Comune, che proprio grazie alla legge Graziano potrà sforare il famigerato patto di stabilità. Ecco perché dalla protesta oggi dobbiamo far nascere la proposta e, soprattutto, le soluzioni dando fiducia ad un Sindaco e ad una coalizione libera e capace. Ho avuto il coraggio di unire Corigliano-Rossano, ora chiedo ai cittadini di darmi la responsabilità di governarla. Assumendomene tutta la responsabilità.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.