3 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
19 ore fa:Il comune di Cariati aderisce alla proposta di marketing territoriale di Visit Italy
5 ore fa:Archeologi per un giorno: i bambini del Polo dell’infanzia Magnolia sulla tracce di Sybaris
2 ore fa:Viaggio tra i Feudi della Sila Greca - Le successioni in casa Sambiase del Principato di Campana
4 ore fa:Appiccarono il fuoco a due autovetture: in manette due cassanesi
18 ore fa:Imprese e lavoro, il cassanese Leonardo Sposato nominato presidente di AEPI Calabria
10 minuti fa:Filcams Cgil alla 3 Emme: «Basta menzogne e  soprusi»
4 ore fa:Detenuto accusato di falsa testimonianza è stato assolto perché il fatto non sussiste
18 ore fa:Conclusa la prima edizione del progetto “Marathon Experience” a Corigliano-Rossano
1 ora fa:Nuova toponomastica a Sibari nel solco della memoria e della commozione

La programmazione estiva di Cariati punterà su identità e tradizioni culturali

2 minuti di lettura

CARIATI - Promozione e valorizzazione dell’identità, delle tradizioni e del patrimonio culturale. È questo il filo conduttore delle varie proposte che arricchiranno il cartellone dell’estate cariatese. È quanto è emerso nel corso dell’incontro organizzato con gli operatori turistici, le categorie settoriali e le associazioni del territorio per raccogliere suggerimenti, proposte ed idee in vista della programmazione estiva. 

Il Sindaco Cataldo Minò insieme al delegato ai Servizi Turistici Antonio Scarnato e alla delegata ai Servizi Cultura ed Istruzione Alda Montesanto hanno sottolineato la volontà di plasmare i vari eventi nell’arco temporale che va dall’ 1 giugno al 30 settembre evitando, tassativamente, accavallamenti, nella stessa serata, di manifestazioni patrocinate dall’Amministrazione comunale. 

L’invito del Primo cittadino Cataldo Minò è «a rimboccarsi le maniche, a puntare sull’identità e a costruire insieme qualcosa che possa ripetersi, crescere negli anni e diventare attrattivo come è successo ad esempio per Melpignano, comune salentino più piccolo di Cariati, che ogni anno richiama centinaia di migliaia di presenze per “La notte della Taranta”».  

Il Sindaco ha rivolto poi un appello, soprattutto ai ristoratori, «a tenere duro, nonostante le difficoltà, e cercare di rimanere aperti anche nel mese di settembre per evitare che chi viene a visitare Cariati in quel periodo trovi tutto chiuso e sia costretto a spostarsi dal nostro comune. E, sempre ai ristoratori, l’invito a valorizzare ed offrire i piatti tipici della nostra tradizione da abbinare a vini locali». 

La delegata alla Cultura Alda Montesanto ha sottolineato la necessità «di puntare sulla qualità più che sulla quantità degli eventi, creando iniziative - ha affermato — che siano facilmente realizzabili, che lascino il segno e che non siano un semplice copia e incolla di altre manifestazioni». 

Ha inoltre rivolto l’invito alle associazioni a «proporre manifestazioni in grado di valorizzare il nostro patrimonio culturale e la nostra identità così da renderlo un'attrazione anche per quanti desiderano trascorrere le proprie vacanze nella nostra cittadina e per i visitatori dei paesi limitrofi. Senza tale scopo e spirito - ha spiegato - gli eventi potrebbero perdere significato, trasformandosi in mere riunioni interne prive di un impatto tangibile e non sarebbero in grado di soddisfare le esigenze della comunità, né di ottenere il sostegno necessario dall'amministrazione comunale».

Il delegato ai Servizi Turistici Antonio Scarnato, sottolineando il largo anticipo con cui ci si è mossi quest’anno, ha assicurato che «la rassegna estiva sarà presentata già per metà maggio e che, oltre alle nuove iniziative, che si possono far pervenire all’ente entro il 30 aprile, tenderà a valorizzare e riproporre gli eventi che già lo scorso anno sono stati particolarmente riusciti ed apprezzati dai visitatori». 

Tra questi, il concerto di pianoforte in riva al mare “Note d’Alba”; il festival della poesia “PoeMare”; la rievocazione storica dell’associazione Karis; varie iniziative organizzate dalla Proloco che puntano a valorizzare il nostro artigianato; spettacoli teatrali. E, inoltre, rientrano nel cartellone estivo, gli interessanti e variegati eventi promossi dal MuMAM, il civico museo del Mare, dell’Agricoltura e delle Migrazioni. 
 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.