8 ore fa:Oriolo è uno dei borghi più belli... «ma solo virtualmente»
8 ore fa:Ospedale Cariati, in arrivo due nuovi medici cubani ma restano le criticità
6 ore fa:Al via la storica azione di ripascimento costiero di Pantano
7 ore fa:Nuovo Pignone BH arriva a Corigliano-Rossano: al via la rivoluzione industriale nel Porto
9 ore fa:Il secondo Checkmate Co-Ro di scacchi conferma bissa il successo della prima edizione
4 ore fa:Teatro a Corigliano-Rossano: tutto pronto per “Il Giocattolaio”
5 ore fa: Bretella di Sibari, Papasso: «Da noi un no al progetto che isolerebbe Sibari»
3 ore fa:Aggiudicata la gara per i lavori di rigenerazione urbana a Cantinella
2 ore fa:Il colonnello Luigi Greco è il nuovo comandante della Polizia Locale di Corigliano-Rossano
4 ore fa:Verso l'estate, basta ruspe e pulizie meccaniche sulle spiagge: la strada per la Bandiera Blu passa anche da qui

Cariati: pioggia di baci nel Vico San Leonardo

1 minuti di lettura

CARIATI - Vico S. Leonardo, la caratteristica scalinata che conduce nel cuore del centro storico cariatese, si trasforma in un suggestivo e romantico scorcio dedicato al bacio, la massima espressione dell’amore.

“Baci d’arte” è il titolo della singolare galleria d’arte all’aperto allestita proprio in prossimità della giornata di San Valentino, festa degli innamorati, ma destinata a restare in maniera permanente nel borgo cariatese.

Un’ iniziativa pensata e voluta dall’amministrazione comunale guidata da Cataldo Minò, dopo il successo di presenze, l’attenzione ed il richiamo di numerosi visitatori che la stessa scalinata ha raccolto durante il periodo natalizio, con l’altrettanto incantevole addobbo curato ed allestito dalla wedding planner Mariagilda Piovacciari con la quale la delegata alla Cultura, Alda Montesanto, ha lavorato con dedizione e sinergia.

Una straordinaria collaborazione che ha dato vita ad un progetto il cui obiettivo è quello di creare un autentico attrattore turistico nel centro storico di Cariati.

Vico San Leonardo,  è ora pronto ad accogliere questa singolare galleria d’arte all’aperto. Dalla stessa intelaiatura verde, su cui erano appese le decorazioni natalizie, piovono ora amorevoli e caldi baci raccontati in quarantadue stampe realizzate su cornici in forex.

I più emblematici baci raccontati dall’arte nel corso dei secoli. Baci dalle mille sfaccettature: quello tenero di un uomo che avvolge il viso di una donna con le sue mani baciandole il volto, opera di Klimt, raffigurata nella cornice numero 10; quello passionale di Marc Chagall, nella cornice numero 12. Il bacio surreale di Rene Magritte, l’artista dai volti coperti, nella cornice numero 2; il bacio sensuale tra due amanti, che apre la galleria con la cornice numero 1, opera di Hayez divenuta un’icona in tutto il mondo, tanto da ispirare negli anni venti la creazione dello scatolo blu dei baci Perugina. La grande dolcezza dipinta da Bouguereau con Amore e Psiche, due bimbi che si baciano, raffigurato nella quarta cornice.

«L’iniziativa- sottolinea la delegata alla Cultura Montesanto- è stata concepita per celebrare l'amore universale attraverso l'espressione artistica, posizionando al centro una delle espressioni culturali più elevate. La galleria permanente non solo commemora il bacio tra uomo e donna, ma si innalza a simbolo dell'amore più alto e universale».

La mostra rappresenta un investimento culturale e turistico che contribuirà a consolidare l'identità di Cariati come destinazione unica, attraendo visitatori con la sua bellezza e profondità artistica. Un’ iniziativa dal forte richiamo per numerosi visitatori “obbligati” a fermarsi e baciarsi in questo luogo capace di regalare sensazioni ed emozioni uniche.

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.