51 minuti fa:La Federazione Sindacale Mondiale proclama il 3 ottobre giornata mondiale della lotta in difesa dei lavoratori
6 minuti fa:«Che fine ha fatto lo Statuto?» I dubbi amletici che aleggiano su Corigliano-Rossano
1 ora fa:Da domani in pagamento le pensioni di ottobre, ecco gli scaglionamenti per evitare affollamenti
36 minuti fa:Nulla è impossibile: diabetica e celiaca partecipa alla Maratona di Berlino e si classifica tra le migliori corritrici
14 ore fa:Canna, per Antonio Turchitto (Fratelli d'Italia) il borgo montano ha "Svoltato a destra"
1 ora fa:«In arrivo prezzi mai visti» l'allarme dell'Autorità per l'energia sul rincaro bollette
17 ore fa:A Camigliatello prende il via la Sagra del Fungo: ecco quando
15 ore fa: “Centro storico in festa”, domenica l'appuntamento della settima Stagione concertistica
2 ore fa:Il 12% della popolazione calabrese non ha ricevuto alcuna dose di vaccino
2 ore fa:Il servizio di assistenza disabili nelle scuole di Corigliano-Rossano partirà lunedì 3 ottobre

Tornano al lavoro gli operai della strada Longobucco-Mare

1 minuti di lettura

LONGOBUCCO - I lavoratori impegnati nel cantiere di Longobucco per i lavori del IV lotto II stralcio della strada Longobucco – Mare, dopo due giorni di astensione dal lavoro e di presidio del cantiere, hanno raggiunto il loro obiettivo e lunedì sono tornati al lavoro.

Si sono visti liquidate le spettanze relative al mese di luglio, mentre quelle relative al mese di agosto saranno corrisposte, così ha comunicato la ditta appaltatrice dei lavori del IV lotto II stralcio della strada Longobucco – Mare, la “Ferraro Spa”, entro il prossimo 5 ottobre.

Un risultato questo raggiunto sia grazie alla protesta dei lavoratori ma anche grazie alla proficua intermediazione della Prefettura di Cosenza con la stazione appaltante (Regione Calabria). Come si ricorderà giovedì scorso, i lavoratori impegnati nel cantiere di Longobucco per i lavori del IV lotto II stralcio della strada Longobucco – Mare avevano incrociato le braccia e, insieme ai rappresentanti della Fillea Cgil, avevano iniziato a presidiare il cantiere. Protestavano per il mancato pagamento delle spettanze maturate nei mesi di luglio e di agosto. Venerdì la ditta appaltatrice dei lavori, dopo l’interlocuzione della Prefettura, con una pec inviata alla Fillea Cgil e, per conoscenza, a Confindustria Cosenza e all’assessorato ai Lavori Pubblici della Regione Calabria, comunicava, tra le altre cose, che: «… col pagamento della mensilità di luglio, compiendo un ulteriore sforzo da parte della scrivente rispetto al contesto in atto, ai lavoratori risulterà da erogare la sola mensilità di agosto. Per tale mensilità, la scrivente provvederà all'erogazione entro il 05/10/2022». 

«Anche in questa occasione la lotta ha dato i suoi frutti grazie anche alla fattiva intermediazione della Prefettura di Cosenza. Anche in questa occasione si è dimostrato come la Fillea Cgil Calabria agisce solo ed esclusivamente negli interessi e nella tutela dei diritti dei lavoratori. Il nostro auspicio è che da ora in avanti la retribuzione ai lavoratori venga erogata entro il termine del 15 del mese successivo rispetto a quello di maturazione» ha dichiarato Simone Celebre, segretario generale della Fillea Cgil Calabria.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.