Ieri:Buona sanità, il successo della staffetta salvavita da Pavia allo spoke di Corigliano-Rossano
Ieri:Infiltrazioni di 'ndrangheta in Veneto, scagionato giovane rossanese
22 ore fa:Intervista ad Alessandro Greco, giovane imprenditore digitale di origini mandatoriccesi
15 ore fa:Ferragosto a Rossano centro storico tra concerti, mercatini e fuochi artificiali
1 ora fa:Un culto plurimillenario di origine bizantina
18 ore fa:La Vignetta dell'Eco
17 ore fa:Un discorso per forza scorciato
23 ore fa:Il legame profondo tra l'Achiropita e il suo popolo che va oltre la fede
16 ore fa: L’alta cucina dei menù di ferragosto dimostra che non abbiamo turismo
2 ore fa:Ferragosto dall'antica Roma al ventennio fascista, una festa tutta italiana

«Ci riempie di gioia sapere che c'è un po' di Corigliano-Rossano alle Olimpiadi di Tokio»

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – L'esordio vincente della nazionale azzurra di volley contro il Canada alle Olimpiadi di Tokyo 2020 ha visto anche il debutto olimpico di Daniele Lavia, Corigliano-rossanese classe '99 in forza all'Itas Trentino Volley, che ha segnato i suoi primi punti nel secondo match perso per 3-0 contro la Polonia. Un orgoglio per tutta la città che sta seguendo con affetto e passione il percorso dell'Italvolley e le gesta di questo giovanissimo atleta.

«Vedere un nostro giovane concittadino indossare i colori azzurri nella più alta competizione sportiva esistente ci riempie di gioia – ha commentato l'assessore con delega allo sport Giovanni Palermo – e può diventare un simbolo per altri giovani che aspirano a intraprendere carriere sportive. Il nostro Comune sta portando avanti tutta una serie di iniziative tese a rendere di nuovo fruibili le strutture esistenti e a crearne di nuove al fine di garantire l'accesso allo sport che è non solo sintomo di buona salute ma anche fucina di valori».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.