1 ora fa:Estorisione a concessionaria, assolto pluripregiudicato perché il fatto non sussiste
14 ore fa:Strage di Thurio, a Catanzaro l’ultimo saluto alla capotreno Maria Pansini,
16 ore fa:Partito Democratico, tutto gira attorno a Stasi… nella buona e nella cattiva sorte
16 ore fa:La Vignetta dell'Eco
57 minuti fa:A Natale mettiamo la Sibaritide e il Pollino in tavola e sotto l'albero
1 ora fa:Fiamme a Schiavonea, a fuoco l'appartamento di alcuni extracomunitari in via Nizza
17 ore fa:ClemenDay, se la promozione del territorio fa rima con provocazione
28 minuti fa:La Rai celebra la magnificenza di Sibari: la colonia che fece concorrenza ad Atene
1 ora fa:Furia al Pronto soccorso, tossicodipendente entra e sfascia tutto: 4 feriti
15 ore fa: Concluso a Cassano Jonio il raduno nazionale delle Città del Sollievo

Il capolavoro dell'Odissea 2000. La serie A2 conquistata con intelligenza

4 minuti di lettura
La squadra rossanese di calcio a 5 Odissea 2000 è in serie A2. Un capolavoro firmato dalla società rossanese. Che con grande intelligenza e conoscenza delle dinamiche di questo sport, a dicembre, ha puntellato la rosa per mirare dritto alla promozione in serie A2 tramite i play off. Da mister Sapinho che, con un lavoro certosino, in poco tempo, è riuscito a plasmare e rendere una macchina perfetta il roster messogli a disposizione. Da un gruppo di calcettisti dalle grandi doti tecniche. Caratteriali e umane, dai più esperti e navigati ai più giovani. Che si sono messi a disposizione in tutto e per tutto per perseguire il fine comune di riportare Rossano nel futsal che conta.
ODISSEA 2000: IL RITORNO NELLA CATEGORIA NAZIONALE 
Una cavalcata straordinaria quella dei “gladiatori gialloblù”, (come piace chiamarli il presidente Luigi Marino) iniziata con la rincorsa al secondo posto in campionato. Conquistato grazie a un girone di ritorno strepitoso. Dieci vittorie. Un pareggio e una sola sconfitta arrivata all’ultima giornata della regular season. E conclusa con le quattro eliminatorie play off, difficilissime, intense, emozionanti, vittoriose, che hanno portato alla promozione in serie A2. Per il sodalizio calabrese si tratta di un ritorno nella seconda categoria nazionale, assaporata per due stagioni consecutive dopo la promozione, ottenuta sempre ai play off, nella stagione 2012/2013. Prima di decidere volontariamente di ripartire dalla serie B. Si chiude così un biennio nella cadetteria da incorniciare per l’Odissea 2000 nel quale ha messo in bacheca la Coppa Italia, conquistata nella scorsa stagione, e il fresco accesso alla serie A2.
ODISSEA 2000: LA PARTITA
Dopo il minuto di raccoglimento in memoria dell’arbitro Farina, la gara inizia con l’Odissea 2000 al comando delle operazioni. La squadra rossanese è in gran forma e chiude gli ospiti nella propria metà campo. I gialloblù di casa giocano a memoria e sono devastanti, andando ripetutamente alla conclusione con Bavaresco, Taibi, Scervino, Delpizzo, solo un grande Argilli tiene a galla la sua squadra. Il portiere sardo nulla può, al 12’30’’, quando Russo si presenta davanti a lui e lo supera con un tocco sotto. Anche dopo il vantaggio, l’Odissea 2000 continua a martellare un’Ossi in seria difficoltà e le azioni da rete si sprecano. Due conclusioni di Sapinho, altrettante di Scervino e un siluro di Taibi, briciano le mani a un super Argilli che salva con prodigiosi interventi la sua porta. Mister Loriga allora prova, nell’ultimo minuto del primo tempo, a giocare con il quinto uomo, ma i suoi perdono subito palla e Sapinho li castiga con un delizioso pallonetto.
ODISSEA 2000: IL RACCONTO DELLA PARTITA
Nella ripresa la musica non cambia, l’Odissea 2000 sulle ali dell’entusiasmo e sospinta dai numerosissimi tifosi continua a rendersi pericolosa in area sassarese, senza, però, centrare il bersaglio grosso: Russo impegna Argilli, Scervino colpisce il palo a portiere battuto e Bavaresco dopo aver seminato tre avversari manda a lato di poco. In questo frangente, al contrario del primo tempo, l’Ossi si fa vedere più spesso dalle parte di Taibi che deve respingere un tiro di Luiu e uno di Perez Perez. A metà della seconda frazione di gioco mister Loriga ritenta la tattica del quinto uomo che questa volta produce gli effetti sperati. Tra il quattordicesimo e il quindicesimo minuto l’Ossi si procura un rigore, che viene trasformato da Dulcis, e pareggia con Valerio Fiori. Gli ospiti rientrati in partita sperano nel sorpasso e continuano a giocare con Lubinu come portiere in movimento e hanno anche tre opportunità per segnare con lo stesso Lubinu che non inquadra la porta, con Luiu il cui tiro viene respinto da Taibi e con Roberto Fiori che si vede deviata la conclusione da un difensore di casa. Subito dopo arriva il suono della sirena che fa scattare la festa per il ritorno del futsal rossanese in serie A2
ODISSEA 2000: LE DICHIARAZIONI DI MARINO E LAPIETRA
Marino e Lapietra - Al fischio finale la gioia nel clan rossanese è incontenibile per aver centrato l’obiettivo prefissato. Dopo i festeggiamenti riusciamo a fermare il presidente Luigi Marino e il vice presidente Diego Lapietra.“E’ una grande soddisfazione e una grande contentezza aver vinto questi play off poiché era il traguardo che avevamo fissato a dicembre - ha iniziato Marino -. Il mister e la squadra sono stati fantastici e ora siamo qui a festeggiare. Il futuro? E’ nostra intenzione confermare in primis mister Sapinho perché una squadra senza di lui non avrebbe senso, e, l’intera rosa, ma ora godiamoci la vittoria, poi penseremo al resto. Voglio fare un grande ringraziamento a tutti i miei collaboratori, ai tifosi e agli sponsor che anche quest’anno ci hanno supportato e aiutato in questa impresa”.
ODISSEA2000, LA PIETRA: "I RAGAZZI HANNO MOSTRATO LE LORO DOTI"
“Anche oggi è stata una partita di sofferenza, ma lo sapevamo poiché all’andata avevamo visto le qualità dell’Ossi San Bartolomeo - ha continuato Lapietra -. I nostri ragazzi, però, ancora una volta hanno messo in mostra tutte le doti tecniche e caratteriali, portando a casa una promozione eccezionale. Sono stati straordinari, non solo oggi, ma in tutto l’arco della stagione”.
ODISSEA 2000: SAPINHO
Particolarmente felice il mister Irineu Zanatta, detto Sapinho. Il condottiero di questa splendida formazione.“Voglio ringraziare tutti i ragazzi per aver raggiunto questo traguardo. Vincere non è mai facile. Ci vuole voglia, sacrificio, studio, carattere. E tanta applicazione e loro sono stati eccezionali in tutto questo. Non era facile fare subito bene dopo i cambiamenti avvenuti a dicembre. Ma ci siamo riusciti e adesso. Ci godiamo questa meritata vittoria dei play off. Voglio ringraziare la società. I tifosi, le persone di Rossano. I ragazzi che sono stati con noi fino a dicembre (un po’ di merito è anche loro) . E soprattutto, la mia famiglia che ha tanta pazienza. E mi supporta in tutto e per tutto. Senza di loro non sarei arrivato dove sono adesso”.
ODISSEA 2000 ROSSANO - OSSI SAN BARTOLOMEO   2  – 2  (2  – 0  p.t.).
Odissea 2000: Taibi, Bavaresco, Sapinho, Russo, Campana, Pizetta, Scervino, Labonia, Delpizzo, Attadia, Casacchia, De Vincenti. All. Sapinho. L'OSSI SAN BARTOLOMEO: Argilli, Lo Buglio, Cabras, Demartis, Fiori V., Fiori R., Lubinu, Perez Perez, Fozzi, Luiu, Canu, Dulcis. All. Loriga.ARBITRI: De Lorenzo (Brindisi) e Zanfino (Agropoli). CRONOMETRISTA: Crocifoglio (Napoli). MARCATORI: 12’30’’ p.t. Russo, 19’00’’ p.t. Sapinho, 13’23’’ s.t. Dulcis (rigore), 14’25’’ s.t. Fiori V.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.