6 ore fa:Da Caloveto alla conquista di Milano: Pasquale Pometto è il re della pizza meneghina
11 ore fa:Ritrovato l'80enne disperso in Sila: sta bene
5 ore fa:Co-Ro, al via il Workshop Internazionale di Fisica nucleare e subnucleare
8 ore fa:Antonello Cetera, il Mister della “Volley Murialdo Rossano”, compie 40 anni di attività
9 ore fa:Co-Ro, da vittima di estorsione a imputato per lesioni aggravate: assolto per insussistenza dei fatti
4 ore fa:Maltempo, domani allerta “arancione” per 111 Comuni del cosentino
7 ore fa:Campana, domato l’incendio in prossimità dell’Incavallicata
4 ore fa:A Co-Ro un lunedì tra musica e arte: in concerto il cantautore Francesco Baccini
3 ore fa:Centro storico di Rossano: cambia la viabilità in occasione della festa di San Nilo
12 ore fa:Le origini di San Demetrio Corone, rilevante centro di religiosità e cultura

Atto intimidatorio nei confronti di Ernesto Rapani: imbrattata la vetrina della segreteria di Rossano

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - La campagna elettorale per le Politiche del prossimo 25 settembre, finora andata avanti sullo Jonio con toni a dir poco soporiferi, fa registrare un sussulto. E purtroppo non è una buona notizia. Perché, ancora una volta, a Corigliano-Rossano ai toni aspri e giustificati della politica da periodo elettorale da qualche tempo fanno da contraltare il metodo della minaccia, della maldicenza, della macchina del fango e anche delle intimidazioni. Come quella che stanotte ha subito Ernesto Rapani candidato di Fratelli d'Italia al Senato nel collegio uninominale di Corigliano-Rossano.

Il dirigente del partito della Meloni oggi in corsa per uno scranno nell'aula alta del Parlamento si è ritrovato stamani a dover far i conti con la sorpresa dei vigliacchi che con una bomboletta spray hanno imbrattato la vetrina della sgreteria elettorale di via nazionale a Rossano scalo. Sui vetri un numero 49090000, scritto con un colore arancio e dal significato misterioso.

«È stato un brutto risveglio quello di stamattina» questo il primo commento di Ernesto Rapani che ha annunciato l'accaduto con un post sulla sua pagina facebook. «La mia sede elettorale aperta qualche giorno addietro in via Nazionale, a Rossano, - ha scritto ancora il candidato di Fratelli d'Italia - è stata imbrattata con lo spray. L’autore, ovviamente, ignoto, ha scritto sulla vetrina un numero: 49090000. In tutta onestà non riesco ad immaginare cosa voglia significare o quale messaggio subliminale voglia intendere. Di certo non mi preoccupa. Non sarà un atto vandalico, segnalato con tanto di denuncia alle forze dell’ordine già questa mattina (acquisiranno le immagini degli impianti di videosorveglianza), a preoccuparmi o intimorirmi».

Rapani ricorda anche quando, da assessore all'Urbanistica dell'allora comune di Rossano «anteponendo gli interessi primari della città, per ben due volte sono stato oggetto, quella volta sì, di intimidazioni con l’incendio di due auto. Allora - ricorda - non ho indietreggiato di un solo millimetro. Oggi non ho motivo di impensierirmi ed anzi sono disponibile al confronto con chiunque. E statene certi, senza alcun indugio proseguirò nella mia mission politica combattendo tutti i giorni per i diritti dei calabresi. Fratelli d’Italia - conclude - è pronta a governare l’Italia».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.