7 ore fa:“Il Coraggio della Vergogna”: a dieci anni dalla presentazione del libro di Carlo Di Noia
7 ore fa:Un’immersione nelle acque calabresi alla scoperta del Piroscafo Torino
6 ore fa:Il comune di Villapiana, è all'esame della Corte dei Conti
7 ore fa:La Vignetta dell'Eco
6 ore fa:"Legalità' e sicurezza in Calabria": Europa Verde-Verdi esprime soddisfazione per l'approvazione del progetto
6 ore fa:La Calabria sotto i riflettori della Rai: domani la prima delle due puntate di “Linea Verde”
8 ore fa:Dalla Regione Calabria è forte il sostegno alle imprese artigianali: «Realtà preziose»
7 ore fa:Adesso il congedo di paternità, è riconosciuto anche nel pubblico impiego
7 ore fa:Psr Calabria: pagamenti per circa 16 mln destinati a oltre 2.500 aziende agricole
8 ore fa:La cipolla bianca di Castrovillari, celebrata da produttori e grandi chef

Abate (Alternativa): «Per la SS 177, ulteriori tavoli tecnici, farebbero perdere solo tempo»

2 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – «Le infrastrutture della Sibaritide continuano ad essere sotto l'attacco della speculazione politica e, puntualmente, questo avviene sempre per vicende di campagna elettorale».

Lo dichiara in un comunicato stampa, la senatrice Rosa Silvana Abate - Senato Gruppo Alternativa.

«In questi giorni si è tornati a parlare dei lavori di completamento della strada Provinciale denominata "SGC Sibari – SS. Silana 177" precisamente del "I lotto funzionale tra i Comuni di Acri e San Demetrio Corone" e del successivo lotto che dovrebbe arrivare fino a Cassano/Corigliano-Rossano. Una infrastruttura che – si legge nella nota - valorizzerebbe le aree montane e interne permettendo a questi Comuni di essere collegati alla costa e raggiungerla nell'arco di pochi minuti».

«Se ne è tornato a parlare, però, alla vecchia maniera con una impostazione che poco serve alla causa perché, a livello burocratico e programmatico, l'iter è già definito. Giusto per riepilogare gli ultimi passaggi ricordo che – dichiara la senatrice - dopo ripetute sollecitazioni (considerato che questa arteria rappresenta un punto importante della mia agenda politica) a maggio dello scorso anno la Regione aveva autorizzato l'utilizzo delle economie già stanziate in passato per procedere al nuovo appalto che porterà al completamento del primo tratto della Sibari-Sila. Proprio a novembre, poi, avevo dato notizia che era stato nominato il progettista per la messa in sicurezza dell'esistente e l'aggiornamento dell'elaborato finale del primo stralcio».

«Dall'autorizzazione all'uso dei fondi è passato oltre un anno e tutto prosegue a rilento. Proprio per dare nuovo impulso all'iter, io stessa più volte ho chiesto di essere ricevuta dalla Presidente della Provincia di Cosenza ma così come da protocollo – continua la nota - ed esattamente come succede anche per la richiesta di incontro col Presidente della Regione, le amministrazioni regionale e provinciale stentano a ricevere chi sta lavorando su argomenti e questioni strategiche per la nostra regione affinché si sblocchino procedure ferme ed incancrenite negli anni».

«In merito alla Sibari-Sila è avvenuto proprio questo: tanto era stato fatto grazie al lavoro svolto unitamente da me e dai sindici dei comuni di riferimento e, come spiegato sopra, eravamo arrivati alla fase della nuova gara d'appalto. Anzi – afferma Abate - proprio a febbraio, poco prima che cambiasse l'amministrazione provinciale, la precedente gestione diede notizia che la Sibari-Sila era stata inserita tra i tre progetti inclusi dall'Upi nell'ambito della mappatura delle opere strategiche dal punto di vista socioeconomico, indispensabili per le comunità e per i sistemi economici locali, al Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili (ex Mit)».

«Per l'ammodernamento e l'adeguamento della Sibari-Sila erano stati chiesti altri 116 milioni di euro (dopo mie svariate sollecitazioni) oltre alle somme già ri-trasferite dalla Regione alla Provincia. Questo è lo stato delle cose. Ci saremmo aspettati altre novità in questa direzione, non ulteriori proclami sulla falsa riga di come si sta facendo per la Statale 106. Proprio per questo – conclude la nota - tutti ci auguriamo che questa arteria non segua le stesse sorti della 106, dove sono anche spariti i fondi precedentemente stanziati. Per quanti anni queste nefaste situazioni dovranno essere ancora cappi al collo per mera propaganda elettorale? Ragion per cui, in riferimento alla Sibari-Sila, chiedo che la Provincia agisca celermente, indica il nuovo bando per il completamento del primo lotto e lavori al secondo visto che a breve arriveranno gli altri fondi».

(fonte comunicato stampa)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.