20 ore fa:Strage di vitelli sulla statale 534: all'alba auto danneggiate e feriti
17 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
16 ore fa:Camigliatello Silano, al via il Summer School: "Progettazione e realizzazione di strutture di legno"
15 ore fa:Calabria, "L’acqua di San Giovanni" e “E cummari du mazzettu”
10 ore fa:Cariati, l'incontro con la cultura afro-nigeriana chiude il Festival Interculturale “Sguardo e Mondi”
Ieri:Corigliano-Rossano, le opposizioni: «Stasi non è l’amministratore di una srls»
13 ore fa:La conferma del solstizio d'estate: l'Elefante dell'Incavallicata è allineato con il sole al tramonto
18 ore fa:Ammodernamento tecnologico per gli ospedali della Sibaritide-Pollino: ecco le novità
Ieri:Brucia la Valle del Coscile: fiamme minacciano il santuario della Madonna del Castello
20 ore fa:Civita: inizia la terza sindacatura di Alessandro Tocci

Criticità nei trasporti, ecco le precisazioni di Ferrovie della Calabria

2 minuti di lettura

CATANZARO-«Di recente, stiamo registrando giudizi e valutazioni in merito ai trasporti pubblici gestiti da FdC che non tengono, nella dovuta considerazione, aspetti fondamentali posti alla base della programmazione ed effettuazione dei servizi di trasporto, durante l'attuale stato di emergenza sanitaria connessa alla diffusione dell'epidemia da Covid-19».

È quanto si legge in un comunicato stampa di Ferrovie della Calabria: «Pertanto, nell'invitare tutti gli attori coinvolti (amministrazioni comunali, stampa, istituzioni scolastiche e viaggiatori), ad una
fattiva collaborazione per superare le criticità che emergono giorno per
giorno, considerando che l’obiettivo comune è quello di assicurare il
trasporto in sicurezza degli studenti, riteniamo utile precisare quanto segue. Le misure emanate per il contenimento del COVID-19 prevedono limitazioni
dei posti (seduti e in piedi) utilizzati per il trasporto pubblico fino ad un massimo dell’80%
della capienza. Per questo motivo le Prefetture hanno predisposto piani
operativi scuole-trasporti affinché venisse garantito il trasporto a scuola degli studenti, prevedendo l’incremento delle corse di TPL in coincidenza con gli orari differenziati in entrata ed in uscita, qualora i flussi statistici del traffico potessero essere potenzialmente superiori ai posti fruibili offerti».

«Durante l'attuazione di detti piani operativi – continua - sono state rilevate criticità con pesanti disagi agli studenti ed in particolare a quelli provenienti da località più distanti dalle sedi scolastiche. Pertanto, dai tavoli di coordinamento presso le Prefetture è emersa
l’esigenza di riuscire a soddisfare la domanda di trasporto senza
ricorrere alla differenziazione degli orari. Ferrovie della Calabria, pur non disponendo di un numero di autobus (la fornitura degli autobus nel frattempo ordinati saranno consegnati a partire dal prossimo mese) ed autisti sufficienti a garantire nei medesimi orari l’effettuazione delle corse aggiuntive, ha assunto
l’impegno e l’onere di ricorrere a servizi di noleggio per poter consentire alle scuole l’effettuazione di orari non differenziati».

«Confidiamo che tale impegno, economicamente gravoso, oltre alle maggiori prestazioni del personale di Ferrovie della Calabria, venga apprezzato dai tanti fruitori del servizio. Al riguardo si evidenzia che spesso le criticità registrate finora sono state determinate da variazioni giornaliere degli orari di uscita dalle scuole. In questi casi invitiamo i fruitori di attendere pazientemente l’autobus successivo ove già previsto da orario. Si precisa inoltre che il servizio sarà costantemente monitorato affinché in caso di variazioni significative possano essere adottati i conseguenti possibili aggiustamenti e, in caso di criticità non
risolvibili, segnalando le stesse tempestivamente al Settore Trasporti della Regione e quindi al tavolo di coordinamento scuole-trasporti, per le valutazioni e le adozioni dei provvedimenti del caso» conclude.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.