16 ore fa:Concluso il weekend letterario del Premio Sila
15 ore fa:Autonomia differenziata, Greco accusa Occhiuto: «Non è stato né leale né benevolo con la sua gente. Ha scelto gli interessi del Nord»
13 ore fa:Scambio interculturale Serbia-Italia, grande successo per il progetto di Erasmus+ a Co-Ro
19 ore fa:"A te vicino, così dolce": Serena Bortone racconta l'adolescenza nella Roma borghese degli anni '80
12 ore fa:A Co-Ro l'evento "Come sabbia al vento" in ricordo dell'artista Pierluigi Rizzo
12 ore fa:Straface chiede la convocazione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per Schiavonea
14 ore fa:Tra Castrovillari e Sibari per il XXIV Raduno della Fellowship Compagnia dei Cavalieri Rotariani
19 ore fa:Cassano Jonio, partito un massiccio intervento di bitumatura delle strade comunali
13 ore fa:Il neo sindaco di Crosia Maria Teresa Aiello sceglie la Giunta: De Vico sarà il suo vice
20 ore fa:Alta Velocità da Tarsia, si riaprono spiragli. Ora, però, serve la voce grossa di Corigliano-Rossano

Il tradizionale Palio "Cu i ciucci" di Laino Borgo aprirà il corteo di Re Carnevale

1 minuti di lettura

LAINO BORGO - Il tradizionale Palio cu i ciucci di Laino Borgo aprirà quest'anno il corteo di Re Carnevale, dando ufficialmente il via, giovedì 8 febbraio, alla 66ª edizione del Carnevale di Castrovillari. Come ormai avviene da qualche anno, una delle realtà fokloriche e identitarie dell'area del Pollino è chiamata a rappresentarsi nella sfilata di apertura della festa mascherata più antica di Calabria. 

Laino Borgo ha scelto di portare i colori della sua festa più rappresentativa, il Palio cu i ciucci, che quest'anno si svolgerà dal 12 al 14 agosto, e che unisce foklore e goliardia insieme alla rievocazione storica del passaggio di Carlo V che impreziosisce l'evento della Valle del Mercure. A rafforzare la compagine lainese ci saranno anche gli zampognari con i suoni e le musiche locali. 

«E' per noi un grande onore - dichiara il sindaco Mariangelina Russo - poter aprire la sfilata di un cosi importante e rappresentativo evento regionale che dà lustro a Castrovillari e a tutto il Pollino».

«Abbiamo sempre sostenuto che fare rete con il territorio e realizzare una reale sinergia tra eventi identitari è la strategia più efficace per promuovere al meglio il nostro areale, ricco di fascino, tradizioni, esperienze, natura, cultura ed enogastronomia che lo rendo uno scrigno di meraviglia unico. Portiamo in piazza i nostri colori - continua il primo cittadino - che rappresentano la comunità intera che si ritrova attorno ad un evento che unisce tradizione e goliardia, folklore e aggregazione, arricchito da qualche anno dalla storica rievocazione del passaggio di Carlo V».

«Un ringraziamento va alla Pro Loco nella persona del presidente Eugenio Iannelli e del direttore artistico Gerardo Bonifati per aver scelto Laino Borgo in questa sessantaseiesima edizione del carnevale di Castrovillari».

«Da questo straordinario palcoscenico che unisce maschere e folklore lanciamo l'invito a tutti di coinvolgersi ad Agosto nella nostra festa comunitaria che, come il carnevale per Castrovillari, rievoca tradizione e identità in un grande evento di piazza» conclude il sindaco Mariangelina Russo.

Luigia Marra
Autore: Luigia Marra

Mi sono diplomata al Liceo Classico San Nilo di Rossano, conseguo la laurea in Lettere e Beni Culturali e successivamente la magistrale in Filologia Moderna presso Università della Calabria. Amo ascoltare ed osservare attentamente la realtà di tutti i giorni. Molto caotica e confusionaria, ma ricca di storie, avvenimenti e notizie che meritano di essere raccontate.