2 ore fa:Co-Ro: «Bene che il Comune sia beneficiario di finanziamenti, ma è solo un punto di partenza»
2 ore fa:Regionali, ecco la visione del territorio del Comitato Magna Graecia
18 minuti fa:45milioni di euro per rigenerale Corigliano-Rossano e scrivere la storia di questa città
2 ore fa:Appassionati di piante e animali? Per voi, all’Unical, il nuovo corso di Scienze naturali e ambientali
1 ora fa:Sanità calabrese «totalmente al collasso, la Regione intervenga»
16 ore fa:Si è spento nel pomeriggio il collega giornalista villapianese Pasquale Bria
27 minuti fa:A Cassano all’Ionio vietato sentirsi male: «Siamo alla frutta»
4 ore fa:La carezza della storia, lettera di Monsignor Savino ai nonni e agli anziani
1 ora fa:Cardiologia, eseguiti per la prima volta due interventi di MitraClip all’Annunziata
1 ora fa:Se ti piacciono le lingue e conoscere nuove culture, per te all’Unical il corso di Mediazione linguistica

Diffamazione su Facebook, c'è l'archiviazione per un imprenditore rossanese

1 minuti di lettura

Il Gip non ha ravvisato ipotesi di reato a carico del 40enne, difeso dagli avvocati Provino Melese e Raffaele Meles

E' stata disposta l'archiviazione a carico di un noto imprenditore rossanese che era stato querelato per diffamazione aggravata a mezzo Facebook e illecita concorrenza. La vicenda ha visto coinvolto il quarantenne rossanese C.V., imprenditore nel settore delle pompe funebri difeso di fiducia dagli avvocati penalisti Provino Meles e Raffaele Meles del foro di Castrovillari, indagato per diffamazione e illecita concorrenza. Il procedimento è nato in seguito a querela di parte relativamente ad episodi verificatisi nel 2015 (con cui la parte offesa denunciava anche episodi di minaccia nei confronti di un proprio dipendente accusando altresì il 40enne di calunnia). Ha fatto registrare una richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura della Repubblica alla quale la persona offesa ha proposto opposizione. Da qui l’udienza in camera di consiglio nel corso della quale gli avvocati Meles, nel difendere la posizione del proprio assistito, hanno avanzato richiesta di archiviazione. All’esito dell’udienza, il Gip ha disposto l’archiviazione del procedimento non ravvisando nelle condotte descritte dalla persona offesa alcun elemento idoneo a sostenere l’accusa in giudizio e non ravvisando in capo all’indagato nessuna ipotesi di reato. “Nel merito – affermano gli avvocati Provino Meles e Raffaele Meles - il GIP giustificava la condotta dell’indagato ritenendola lecita”. Non si esclude che il quarantenne proceda a tutelare le proprie ragioni dinanzi all’Autorità Giudiziaria con richiesta risarcitoria.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.