5 ore fa:Cassano, Guerrieri: «Lavoriamo a una lista di partito per le prossime elezioni comunali del 2025»
1 ora fa:Antonello Graziano è il nuovo vicepresidente nazionale di Federsanità
6 ore fa:Straface sarà sia consigliere comunale a Co-Ro che consigliere regionale
7 ore fa:Cassano Jonio, al via i lavori di messa in sicurezza di località Grotta della Rena
8 ore fa:Elezioni, Tavernise (M5s): «Sul territorio siamo forza concreta »
4 ore fa:A Corigliano-Rossano arriva Roberto Emanuelli
2 ore fa:Post voto. Ad Acquaformosa volano le poltrone dai balconi del Comune ma la neo sindaca smentisce
5 ore fa:Zes unica, Coldiretti: «Bene estensione del credito alle imprese agricole che trasformano e commercializzano»
2 ore fa:Degrado alle Terme di Spezzano Albanese: «Una storia di malagestione che dura da anni»
7 ore fa:Cicogna bianca, nidificazione a rischio per attività di addestramento di cani da caccia

Crosia, arrestato un 36enne per spaccio di sostanza stupefacente

1 minuti di lettura

CROSIA - Continuano senza sosta i servizi di controllo del territorio svolti dalla Polizia di Stato, atti a contrastare il pericoloso fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, fortemente voluti dal Questore della Provincia di Cosenza, Giuseppe Cannizzaro.

Nei giorni scorsi personale del Commissariato di Corigliano-Rossano, in località Mirto Crosia, a seguito di perquisizione domiciliare, traeva in arresto un 36enne, poiché all'interno della propria abitazione veniva rinvenuta della sostanza stupefacente del tipo cocaina già confezionata in dosi per la vendita. Il capillare controllo effettuato dagli Agenti all'interno dell'abitazione, consentiva altresì di rinvenire un bilancino di precisione e svariato materiale utilizzato per il confezionamento della sostanza.

L'attività in essere, scaturisce da una serie di appostamenti ed accertamenti svolti da personale del Commissariato di P.S. di Corigliano-Rossano con il coordinamento della Procura della Repubblica di Castrovillari diretta dal Procuratore Capo, Alessandro D'Alessio. L'uomo, con svariati precedenti penali in materia di stupefacenti, veniva tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Castrovillari a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Alla persona arrestata, su richiesta della Procura di Castrovillari, veniva notificata Ordinanza con cui il G.I.P. del Tribunale di Castrovillari disponeva la misura della custodia cautelare in carcere. Nel corso di detti servizi, un soggetto veniva sanzionato in via amministrativa per uso di sostanza stupefacente ai sensi ex art. 75 DPR 309/1990.

 

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.