57 minuti fa:Una sanità a misura di anziano. Dall'analisi sociosanitaria in Calabria alle nuove opportunità
2 ore fa:Il mondo arbëresh calabrese sarà protagonista a Tirana
1 ora fa:Amministrative Co-Ro, a sinistra si fa largo la candidatura dell’ortopedico Gino Promenzio
4 ore fa:Autismo, a Corigliano-Rossano parte un progetto sperimentale
2 ore fa:A Corigliano-Rossano nuove regole per l'affido familiare
4 ore fa:Spaccio di sostanze stupefacenti, vasta operazione dei carabinieri tra Castrovillari e Cassano Jonio
3 ore fa:Consegnata al Capo della Polizia Vittorio Pisani la nuova opera di Pino Savoia
1 ora fa:Che senso ha l'8 marzo se non si risolve il problema della "mattanza"?
18 ore fa:Giornate FAI di Primavera: appuntamento il 24 e 25 marzo
27 minuti fa:VOLLEY - Non si ferma l'onda vincente delle squadre di categoria del progetto Co-Ro Volley

Sul decesso della 17enne, l'Asp di Cosenza apre una commissione d’inchiesta

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - È di stamattina la disarmante notizia della morte di una giovane ragazza di Corigliano-Rossano che a soli 17 anni è deceduta a casa poche ore dopo essere stata dimessa dal pronto soccorso dell’ospedale “Guido Compagna” di Corigliano-Rossano.

L’Asp di Cosenza, in merito, ha predisposto una commissione d’inchiesta interna - composta dai dirigenti medici di unità operative complesse e dai primari - che si occuperà interamente del caso. Un primo incontro è fissato per domani con il direttore sanitario dello spoke di Corigliano-Rossano facente funzioni, Luigi Muraca, mentre mercoledì si dovrebbe riunire la commissione.

Il commissario Straordinario dell’Asp di Cosenza, Antonio Graziano, avendo appreso da fonti giornalistiche la notizia del decesso della giovane studentessa di Corigliano, rientrata al proprio domicilio dopo le prime cure prestatele dal pronto soccorso del locale presidio ospedaliero, ha ritenuto di attivare immediatamente tutte le procedure interne atte a verificare quanto accaduto. «Procederemo - ha dichiarato - con ferma determinazione a fare chiarezza ed individuare eventuali responsabilità».

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia