11 ore fa:A Corigliano-Rossano “è tempo di volley”: presentato il progetto all’Istituto Costabile Guidi
9 ore fa:Contrasto al caporalato, Cisl: «Attivare le Sezioni territoriali della Rete del lavoro agricolo di qualità»
8 ore fa:Agricoltura, accolte le richieste della Calabria a seguito degli eventi calamitosi
11 ore fa:Il riconoscimento della regione ai genitori del campione d’Europa di Volley, Daniele Lavia
10 ore fa:Inchiesta Sibari-Co-Ro: i due progetti messi allo specchio
12 ore fa:Calabria Sona protagonista del primo Festival del Turismo Musicale a Milano. Ecco quando
10 ore fa:Presentata la quinta edizione di “Cose Belle Festival 2021” tra creatività, illustrazione e design
11 ore fa:Cassano, sottoscritto protocollo d’intesa tra amministrazione e sindacati
12 ore fa:“U tatarannu” dei pescatori. Il nuovo murale nel borgo marinaro di Schiavonea
9 ore fa:Cariati, nasce la nuova Giunta Greco con Antonio Arcuri vicesindaco

Sorpreso a spacciare mentre è ai domiciliari. Tradotto in carcere 31enne castrovillarese

1 minuti di lettura

CASTROVILLARI - È  stato sorpreso mentre spacciava nonostante fosse ai domiciliari ed è per questo che è stato tradotto nella casa circondariale di Castrovillari, R.S.M, classe '90, scoperto dai carabinieri mentre stava vendendo della cocaina proprio sull'uscio della sua abitazione.

Insospettiti da uno strano via vai di persone, i militari dell’Aliquota Operativa di Castrovillari hanno eseguito un servizio di osservazione, controllo e pedinamento nei dintorni dell’abitazione dell’uomo, dove lo stesso si trovava già agli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico per una precedente indagine condotta dai Carabinieri di Castrovillari in relazione ad altri episodi di vendita di sostanze illecite.
I Carabinieri hanno assistito all'episodio di spaccio della sostanza stupefacente che l’arrestato cedeva ad un altro soggetto sulla porta di casa.

Dopo aver fermato l’acquirente ed aver riscontrato che si trattasse di una dose di cocaina, che tra l’altro il soggetto aveva occultato nella bocca nel vano tentativo di eludere il controllo, i Carabinieri hanno effettuato subito una perquisizione personale e domiciliare nell’abitazione dell’indagato, che ha consentito di rinvenire un bilancino di precisione, utilizzato per la suddivisione in dosi della droga, oltre ad alcune centinaia di euro, ritenute il provento dell’attività di spaccio. 

Paola Chiodi
Autore: Paola Chiodi

Curiosa, solare e precisa. Laureata in Comunicazione e Dams all'Università della Calabria, ha perfezionato gli studi con un Master in Giornalismo e Comunicazione insieme alle più grandi firme del panorama nazionale. Dal copywriting e la comunicazione per il web è entrata da subito nel mondo del giornalismo televisivo, come inviata e conduttrice di format, speciali e servizi. Si occupa di eventi culturali, per i quali è responsabile dell'ufficio stampa e cura la comunicazione istituzionale di associazioni e confederazioni nazionali. La sua più grande passione è l’arte, ma adora anche il vintage e il teatro (dalla commedia all’opera).