10 ore fa:Il miraggio di un ospedale
14 ore fa:Calabria finalmente in linea con le direttive europee sull'economia circolare
1 ora fa:Anche oggi le piste di Lorica rimarranno chiuse a causa delle elevate temperature
12 ore fa:Ad Alessandria del Carretto nasce il Museo alessandrino delle Maschere
13 ore fa:Ufficio Postale a Mandatoriccio, presto una sede temporanea
12 ore fa:Salimbeni sui ritardi relativi ai progetti PinQua: «Non abbiamo più tempo, serve una task force»
12 ore fa:VOLLEY FEMMINILE - La Caffè San Vincenzo è vincente anche in Coppa Calabria
4 minuti fa:Il Pd di Co-Ro sull’alta velocità ferroviaria in Calabria: «Bisogna perseguire il progetto originario»
14 ore fa:Servizio igiene urbana a Crosia, per Casciaro (Cgil) la gara del nuovo appalto solleva malcontenti
11 ore fa:Elezioni comunali a Co-Ro, il passo avanti di Azione che punta tutto su Mattia Salimbeni

Incidente ferroviario a Co-Ro, i messaggi di cordoglio da parte delle istituzioni

4 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Dopo il terribile incidente ferroviario avvenuto a Thurio ieri sera e costato la vita a due persone, giungono i messaggi di cordoglio per vittime. 

Tra i primi quello del presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto che «ringrazia i soccorritori e esprime cordoglio per le vittime»

«Sono rimasto estremamente colpito dal drammatico incidente ferroviario di ieri sera, con un treno regionale che si è scontrato contro un camion presso un passaggio a livello a Corigliano-Rossano. Immagini sconvolgenti, fuoco, morti e feriti. La Regione Calabria esprime sincero cordoglio alle famiglie delle due vittime: la capotreno delle Ferrovie dello Stato, Maria Pansini, e il conducente del mezzo pesante, Said Hannaoui. Ringrazio i soccorritori - operatori del 118, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine e volontari della Protezione Civile - che sono intervenuti tempestivamente per prestare aiuto alle numerose persone coinvolte. La Procura della Repubblica di Castrovillari, che ha aperto un’inchiesta, dovrà chiarire le circostanze che hanno causato questo tragico incidente».

Pasqualina Straface, Presidente della Terza Commissione Regionale Sanità, Attività Sociali, Culturali e Formative: «Necessario che sia fatta la massima chiarezza»

«La tragedia ferroviaria di Thurio in cui hanno perso la vita la capotreno Maria Pansini e il camionista Said Hannaoi ci lascia tutti sgomenti e senza parole. Restiamo tutti in attesa di conoscere le dinamiche che hanno provocato questo terribile scontro fra il treno e l'autocarro, e saranno gli inquirenti a determinarne le cause. Siamo di fronte ad ennesime morti sul lavoro, ed è necessario che sia fatta la massima chiarezza. Intanto un ringraziamento va ai soccorritori e a tutti coloro che hanno prestato soccorso in condizioni critiche. Resta il dolore di due famiglie, cui va la mia vicinanza e il mio cordoglio, e la speranza che eventi del genere non capitino più».

Il Consigliere Regionale e capogruppo del Movimento 5 Stelle, Davide Tavernise: «Condivisibile la necessità di sopprimere tutti i passaggi a livello»

«Possa giungere la nostra solidarietà alle famiglie delle vittime del drammatico incidente ferroviario avvenuto in località Thurio a Corigliano-Rossano e a tutti i passeggeri rimasti coinvolti nello scontro. Una tragedia che ci ricorda l'importanza della sicurezza sul lavoro e la necessità di adeguare le nostre infrastrutture al fine di scongiurare situazioni del genere. Siamo convinti che sia giusto ascoltare le organizzazioni sindacali e di categoria quando chiedono l'applicazione delle misure atte a superare le problematiche esistenti. I passaggi a livello ogni anno sono alla base di moltissimi incidenti ferroviari, così come evidenziato dall'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria. Auspichiamo una messa in sicurezza puntuale della nostra rete ferroviaria nella speranza che tragedie simili non debbano più verificarsi».

L'Amministrazione comunale di Corigliano-Rossano: «Confidiamo nel lavoro di Forze dell'Ordine e Magistratura, nel riuscire ad accertare cause e dinamiche della tragedia occorsa»

«L'amministrazione comunale tutta si stringe alle famiglie delle vittime del tragico incidente di ieri in località Thurio, l'autista del camion, Hannaqui Said e la capotreno Maria Pansini, esprimendo il proprio sincero cordoglio e confidando nel lavoro di Forze dell'Ordine e Magistratura, nel riuscire ad accertare cause e dinamiche della tragedia occorsa».

Il Presidente di Ferrovie della Calabria, Ernesto Ferraro:«Mi stringo attorno al dolore delle famiglie delle vittime»

«È con grande dolore che apprendo delle vite spezzate di due lavoratori, tra cui un ferroviere, mentre si trovavano sul posto di lavoro.
Una delle due vittime era la capotreno FS del convoglio, un regionale che collega la frazione Sibari di Cassano Jonio e Corigliano-Rossano, mentre la seconda il conducente del camion, che viaggiava da solo. Al di la delle responsabilità che sono in corso di accertamento, mi stringo attorno al dolore delle famiglie delle vittime e al personale di FS per la perdita di una cara collega di lavoro».

Il presidente del Consiglio regionale della Calabria Filippo Mancuso: «Morire sul lavoro rimane un'angosciante e colossale ingiustizia»

«Esprimo sentimenti di profondo cordoglio alla famiglia della capotreno Maria Pansini, a cui sono personalmente legato da una lunga e sincera amicizia, e alla famiglia del giovanissimo autista del veicolo Hannoui Said. Ai feriti in questo tragico incidente rivolgo gli auguri di una  pronta guarigione.  Sul drammatico incidente avvenuto sulla linea ferroviaria  Sibari-Catanzaro Lido, gli inquirenti accerteranno le dinamiche e le responsabilità. Ma morire sul lavoro rimane un'angosciante e colossale ingiustizia per le tante vite spezzate, un elenco di nomi sempre più lungo. E un'offesa intollerabile ai valori su cui è fondata la nostra convivenza».

Vittoria Baldino vicecapogruppo M5S a Montecitorio:«Un incidente inaccettabile e doloroso»

«In una comunità già piegata dall'improvvisa perdita del giovane consigliere comunale di Corigliano-Rossano Raffaele Vulcano, alla cui famiglia va tutta la mia vicinanza, si è consumato un incidente inaccettabile e doloroso. Quanto infatti tragicamente accaduto nel tardo pomeriggio di ieri a Corigliano-Rossano tra un treno regionale e un camion e che ha fatto registrare due vittime, la capotreno Maria Pansini e l'autista del camion  Said Hannaoui lascia sgomenti. Saranno le autorità preposte a fare piena luce su cause e responsabilità, adesso è il momento del cordoglio che intendo esprimere ai familiari e a tutte le persone vicine alle vittime Maria Pansini e Said Hannaoui. Solidarietà e vicinanza esprimo anche a tutti i passeggeri a bordo del treno regionale alcuni dei quali rimasti feriti. L'auspicio è che si faccia presto chiarezza sull'accaduto perché l'incidente di ieri resterà a lungo nelle nostre memorie e non si ripetano tragici e simili momenti di dolore. Quanto accaduto fa emergere l'urgenza che la modernizzazione delle tratte ferroviarie riguardi anche alcune intersezioni tra strade e ferrovie, dove in alcuni tratti rappresentano l'unica via di accesso in località altrimenti irraggiungibili».

Alfredo Antoniozzi vice capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera: «Attendiamo che la magistratura faccia le sue indagini»

«L'incidente ferroviario che ha causato due morti a Corigliano-Rossano è stato terribile. Attendiamo che la magistratura faccia le sue indagini e registriamo con soddisfazione l'impegno del ministro Salvini che monitora la situazione e che e pronto ad intervenire, ovviamente nel rispetto dei ruoli. Siamo vicini alla comunità di Corigliano-Rossano per quanto accaduto, che colpisce in modo drammatico ognuno di noi. Poteva essere una tragedia ancora più immane e bisognerà capire perché è accaduto».


 
(Articolo in aggiornamento)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.