5 ore fa:Colletta alimentare, il grande cuore di Castrovillari: raccolte oltre 5 tonnellate di alimenti
14 ore fa:Nell'Arbëria iniziano le celebrazioni per festeggiare l'indipendenza dell'Albania
13 ore fa:VOLLEY MASCHILE - Pallavolo Rossano padroneggia il campo: una vittoria senza discussione!
8 ore fa:La donna vittima e carnefice, custode e combattente della 'ndrangheta. Longobucco si apre alla cultura della consapevolezza - VIDEO
7 ore fa:In ricordo di Armando Gammetta, il prof che amava la conoscenza, la cultura, il dialogo, la riflessione e l’ascolto
13 ore fa:Vaccarizzo Albanese: scopriamone i riferimenti geografici, le origini e la demografia
4 ore fa:Comunicazione da tifoserie
5 ore fa:L’Onda bianca all'istituto Wojtyla di Castrovillari contro la violenza verso le donne
12 ore fa:Progetto Sibari, a Papasso il premio internazionale del Mediterraneo
6 ore fa:Tagliaferro e Amarelli insieme per un panettone in edizione limitata con i sapori della Sibaritide

Amministrative di Crosia 2014, nasce "Anno zero"

1 minuti di lettura
Elezioni Amministrative 2014, è necessaria la volontà di invertire le sorti del territorio di Crosia. Non basta elencare le numerose criticità né tantomeno un solito “j’accuse” verso i presunti responsabili del degrado sociale ed economico che la cittadina ionica attraversa ormai da oltre quindici anni. Serve coesione ed una seria opera di programmazione per iniziare da subito a porre un argine a questa caduta libera verso il basso. Ambiente, turismo, finanza e sociale: queste le priorità, questo l’Anno Zero di Crosia, da cui ripartire e cominciare a ricostruire lo sviluppo del territorio. Su queste premesse il movimento civico, portatore di un progetto politico-amministrativo, domani, 15 marzo 2014, alle ore 18.00, nella Sala Consiliare della delegazione municipale di Mirto Crosia si presenterà alla cittadinanza per discutere i contenuti ed il proprio articolato progetto politico nuovo ed innovativo, con l’intento di creare massima sinergia ed apertura sul programma, da condividere con altri soggetti politici che concorreranno alle prossime Comunali di Primavera. I decenni di malgoverno vissuti – ribadiscono i promotori del movimento - non possono più rappresentare un alibi per i propri fallimenti. Chi si candida alla guida di una comunità non può limitarsi ad elencare i problemi o ad analizzare gli errori eventualmente commessi da altri. Un cambiamento di prospettiva impone di individuare le soluzioni. Da qui la scelta del nome del movimento. Anno Zero: ripartire da adesso, ripartire da zero, rivolgere sforzi, azioni ed impegno verso l’avvenire e non più verso il passato. Un movimento di ispirazione civica che ha tra i suoi fondatori soggetti dalle più eterogenee ispirazioni ideologiche e politiche, legati, però, dalla volontà di invertire le sorti della comunità crosiota. Abbiamo un modo diverso di intendere la politica, rispetto al territorio comunale. Non sarà la presentazione di una lista di nomi ad avere la priorità, bensì l’attenzione alle rilevanti problematiche che il nostro comune sarà chiamato ad affrontare nei prossimi cinque anni. Diverso – concludono - è anche il modo di promuovere la nostra alternativa politica, grazie ad una particolare attenzione verso i progetti ed i contenuti, che rappresentano i cardini di ogni futura discussione ed alleanza politica, prima ancora che verso i nomi di eventuali candidati. Questi, tuttavia rappresenteranno un aspetto fondamentale per il futuro allargamento ad altre forze politiche. Un vero e proprio laboratorio di idee e di uomini che vogliono impegnarsi in un programma di rinascita per il Comune di Crosia. Interverranno alla manifestazione: Massimiliano Morello, Pierpaolo Cetera, Bruno Alvaro, Massimiliano Celestino, Francesco Marino e Maria Teresa Aiello.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.