36 minuti fa:Grandinata, Udc Cassano: «Regione celere, già domani sul territorio per quantizzare i danni»
5 ore fa:ARIE E RECITATIVI – Vicoli, belve e verità
8 ore fa:IL ROTOCALCO DELL'ECO - Una settimana di notizie in pillole
12 minuti fa:La grande festa di San Francesco di Paola sarà celebrata il 27 giugno
9 ore fa:Il talentuoso pallavolista Laurenzano passa alla Prisma Taranto in SuperLega
9 ore fa:Eccezionale grandinata nella Sibaritide, Coldiretti chiede immediata ricognizione dei danni
52 minuti fa:Giustizia, Papasso scrive a neo presidente del tribunale di Castrovillari: «Massima collaborazione»
10 ore fa:Miss Hitler, difesa dall’avvocato Francesco Nicoletti, non risponde al gip
4 ore fa:Covid, in Calabria continuano a diminuire i nuovi casi (+72) - TUTTI I NUMERI DEL CONTAGIO
1 ora fa:La Sibaritide perde un pezzo di giornalismo: se ne va Antonio Benvenuto

Sanità, Turano (FI): «Pronti alle barricate per la difesa dei nostri ospedali»

1 minuti di lettura

CORIGLIANO ROSSANO – «La chiusura della rianimazione dello spoke di Corigliano Rossano è la goccia che fa traboccare il vaso. È giunto il momento di opporsi con fermezza al continuo depauperamento del servizio sanitario. Sospendere le attività dell’unico vero reparto “salvavita” dall’Alto Crotonese alla Basilicata è inauditamente grave».

È quanto dichiara in una nota il commissario cittadino di Forza Italia, dopo aver appreso la notizia dello stop ai ricoveri nella rianimazione del “Giannettasio”.

«Non ci interessa entrare nel merito della questione, - aggiunge - ma la soluzione, pur eccependo che possa quantomeno risultare strano che la concomitanza di medici in malattia sia la causa di questa situazione. Esprimiamo tutta la nostra gratitudine a quei medici e quegli infermieri in trincea da ormai un anno, siano essi in servizio in pronto soccorso o in rianimazione. Questa situazione, però, non può riverberarsi sull’utenza finale, sui cittadini. Così come rimarchiamo con forza che la frettolosa disponibilità a trapiantare un reparto Covid nel cuore del nostro già problematico spoke, sia stata una scommessa persa in partenza, perché impreparato strutturalmente e nella disponibilità delle risorse umane. Se oggi la rianimazione chiude è perché i medici sono pochi ed esausti da turni massacranti e responsabilità abnormi».

«Adesso però è tempo di tappare i buchi – continua Giuseppe Turano – di colmare quei vuoti creati dalla malagestione sanitaria del territorio. Chiederemo all’assessore regionale Gianluca Gallo, coordinatore provinciale del partito, pur non con competenze dirette sulla materia, di intercedere col commissario alla sanità calabrese, inviato in Calabria dal Governo per risolvere i problemi. Chiederemo a Longo ed al commissario dell’Asp di Cosenza, La Regina, perché non procedono con le assunzioni di personale sanitario nonostante abbiamo già a disposizione le risorse economiche destinate per tamponare l’emergenza Covid».

«E lo faremo – conclude il commissario di Forza Italia di Corigliano-Rossano – se necessario, anche con tutta una serie di manifestazioni di protesta, perché fin quando non si concluderanno i lavori dell’ospedale della Sibaritide, per mantenere e rinforzare l’esistente nello spoke di Corigliano Rossano, siamo pronti alle barricate. Un appello che rivolgiamo a tutte le forze politiche. Sui grandi problemi non possono esserci divisioni di sorta».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.