1 ora fa:Viaggio tra i Feudi della Sila Greca - Calopezzati, dai Caputo alla scomparsa di Covella Ruffo
17 ore fa:Tutto pronto per il 4° Slalom Città di Amendolara
3 ore fa:Pd di Corigliano-Rossano: «Ecco la vera storia del nuovo Ospedale della Sibaritide»
18 ore fa:Riorganizzazione rete ospedaliera: «I conti non tornano. Allo Jonio mancano 249 posti letto»
17 ore fa:Prima dell'arrivo dei Bizantini la "vera" Rossano era sulle spiagge: il porto di Thurii
4 ore fa:Oggi è il giorno di Giuseppe Conte a Corigliano-Rossano: inizia la roulette elettorale
2 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
18 ore fa:La Vignetta dell'Eco
19 ore fa:Cittadini vittime della sindrome del Gattopardo
43 minuti fa:VOLLEY FEMMINILE - Sconfitta interna "indolore" per la Caffe San Vincenzo: quarto posto blindato

Uomo di Cariati minaccia ed estorce denaro ad un invalido: arrestato dai Carabinieri

1 minuti di lettura

CARIATI - Nel tardo pomeriggio di sabato 23 marzo i Carabinieri della Stazione di Cariati, dipendente dal Reparto Territoriale di Corigliano-Rossano, con il coordinamento investigativo della Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta dal Procuratore Capo Alessandro D’Alessio, hanno eseguito una misura cautelare in carcere nei confronti di un 35enne del posto, ritenuto gravemente indiziato dei reati di: «violazione di domicilio», «sequestro di persona», «estorsioni aggravate», «lesioni personali», «intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro». 
  
I reati contestati risalgono alla metà del mese di febbraio, quando un giovane bulgaro invalido si è rifiutato di sottostare all’ennesima richiesta di acquisto delle sigarette effettuatagli da un minorenne a favore del padre. Da quel momento il «soggetto fragile» straniero ha vissuto giorni di angherie, umiliazioni e soprusi, interrotti solo dall’intervento dei Carabinieri. 

I fatti cruciali iniziano qualche giorno dopo il rifiuto, quando la parte lesa è stata svegliata nel cuore della notte e costretta, contro la propria volontà, a rimanere chiuso in casa a subire le violenze del 35enne, sostenuto dallo stesso ragazzino che aveva rappresentato quella «pretesa» che non ammetteva repliche. Da quella notte e per oltre una settimana la vittima è stata costretta a subire e ad assecondare le intimazioni del soggetto attivo che, oltre a picchiarlo, segregarlo e ferirlo, avrebbe continuato a pretendere l’acquisto di alcolici e altri generi di consumo. 

Nei giorni seguenti lo straniero ha dovuto anche effettuare una serie di pesanti lavori di manutenzione e giardinaggio, che non contemplavano alcun periodo di riposo. Dei lavori estenuanti che dovevano essere proseguiti sia di giorno che di notte, senza possibilità di riposo e che non potevano, di certo, essere sopportati da un fisico fragile come quello della vittima. Per questa ragione, allo stremo delle forze, lo straniero è crollato in un esercizio commerciale dove era stato mandato per effettuare ancora un acquisto di birre per l’uomo che da giorni lo teneva «sotto scacco». 

La situazione insolita ha ingenerato molti dubbi sugli altri avventori del locale che hanno deciso di far intervenire i Carabinieri della Stazione di Cariati. I militari hanno verificato che il giovane bulgaro presentava una evidente ferita inferta con uno strumento da taglio ed hanno ritenuto necessario approfondire la vicenda. Gli accertamenti effettuati in seguito, con il coordinamento investigativo dei Magistrati, hanno permesso di ricostruire quanto si ritiene sia accaduto e di attuare una serie di iniziative per tutelare la vittima di questa vicenda. 

Il soggetto al quale è stata applicata la misura cautelare è stato tradotto presso il Carcere di Castrovillari, dove rimarrà a disposizione per essere sottoposto all’interrogatorio di garanzia.  

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.