8 ore fa:Oltre il mare c'è la questione porto: la visita di Musumeci riapre la grande vertenza BH - VIDEO GALLERY
11 ore fa:Castrovillari, il consigliere comunale La Falce abbandona il gruppo consiliare del Partito Democratico
10 ore fa:Diritti in Festa, a Crosia verrà celebrata la Giornata mondiale del Rifugiato
11 ore fa:La Cgil Cosenza organizza il seminario “Prevenzione è sicurezza”
9 ore fa:Co-Ro si prepara ad una nuova edizione dei Fuochi di San Marco e della Festa di San Francesco
12 ore fa:Rinnovo esenzione ticket, previsti lunghi tempi di attesa. «Costretti a pagare i farmaci»
12 ore fa:Antoniozzi (FdI) risponde a Tavernise (M5s): «La sua analisi è del tutto irrazionale»
13 ore fa:Un anno di interventi del Soccorso Alpino e Speleologico Calabria. Qui i dettagli
10 ore fa:Niente spottoni elettorali, Musumeci a Co-Ro per presentare il nuovo (e storico) Piano Mare - VIDEO
6 ore fa:Incendio a Marina di Sibari: a fuoco un bar

Codice rosso, picchia la compagna al culmine di un'ennesima lite: arrestato

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Nel tardo pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Corigliano Scalo, supportati da quelli della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale di Corigliano Rossano, con il coordinamento investigativo della Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta dal Procuratore Capo Alessandro D’Alessio, hanno arrestato un cittadino bulgaro, residente nello scalo dell’area urbana di Corigliano, gravemente indiziato dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate.   

Nella circostanza l’intervento dei Carabinieri è stato determinato dalla richiesta di aiuto della donna, giunta tramite il numero di emergenza pubblica 112. I militari hanno raggiunto in poco tempo la residenza della coppia straniera, dove la situazione poteva evolversi con conseguenze ancora più gravi se l’azione dell’uomo non fosse stata interrotta.   

All’interno dello stabile dove vive la coppia i Carabinieri hanno potuto rilevare le tracce di quanto era appena accaduto, dove i fatti si erano - tra l’altro - verificati alla presenza di una bambina di pochi anni. 

Sul posto è stata analizzata la vicenda, anche grazie agli elementi indiziari raccolti nell’appartamento dai militari, mentre la donna è stata portata presso il «pronto soccorso» dell’ospedale di Corigliano, dove le sono state riscontrate delle lesioni diffuse su varie parti del corpo.  

Una volta ricostruito il quadro della situazione e raccolti tutti gli elementi indiziari, a carico dell’uomo è stato adottato il provvedimento precautelare dell’arresto.

Del reato commesso nelle mura domestiche è stata data immediata comunicazione al Magistrato di Turno della Procura della Repubblica di Castrovillari. Il soggetto arrestato è stato quindi associato presso il Carcere di Castrovillari, dove rimarrà a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. 

Il provvedimento restrittivo, adottato nella flagranza della violazione, dimostra come continui a rimanere estremamente alta l’attenzione dell’Arma e della Magistratura verso i reati commessi nei confronti delle fasce più vulnerabili.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.