1 ora fa:Rifiuti, Frascineto sempre più green: la raccolta differenziata supera l'86 percento
3 ore fa:Baraccopoli a Boscarello, l'abbandono dell'abbandono: «Non è facile superare l'inadeguatezza degli strumenti»
4 ore fa:Il PD vuole fare il punto della situazione sulla SS 106 e chiede incontro istituzionale
3 ore fa:Movimento per la Vita di Co-Ro, cinque incontri per parlare di povertà e interculturalità
4 ore fa:Il Museo di Longobucco non chiuderà. «L'opposizione eviti di diffondere informazioni errate»
5 ore fa:Tre giorni di esercizi spirituali per prepararsi alla Santa Pasqua
6 minuti fa:All'Annunziata il blocco operatorio di Ginecologia e Ostetricia «sulle carte non esiste»
2 ore fa:Identità Golose, a Campana Pizza in Teglia va il Premio Creatività (Pizzerie)
36 minuti fa:Venerdì si terrà l'evento “Un viaggio... nella Storia” attraverso i libri di Carlino
2 ore fa:Scappa con armi e droga, fermato grazie all'imponente manovra di ricerca dei Carabinieri

Furia al Pronto soccorso, tossicodipendente entra e sfascia tutto: 4 feriti

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - È una storia che continua a ripetersi senza soluzione di continuità. Le violenze perpetuate a danno del Pronto soccorso dell'ospedale spoke "Compagna" di Corigliano non si fermano. L'ultima ieri sera, quando un tossicodipendente in preda ad un raptus ha fatto irruzione del reparto di primo intervento e per futili motivi si è prima scagliato contro il medico di turno, ferendolo, e poi contro l'arredo dell'unità operativa. Anche i due infermieri e l'operatore socio assistenziale, che in quel momento si trovavano di servizio, hanno subito le violenze dell'uomo. Lo stesso che, non contento dell'azione vandalica, ha perpetrato nella sua furia distruggendo le porte dell'ascensore, una vetrata e lanciando una barella contro un muro.

Attimi di panico e violenza pura che sono stati domati grazie al pronto intervento dei carabinieri della locale stazione che hanno prima calmato l'uomo e poi lo hanno arrestato.

Al "Compagna" resta alto il problema sicurezza. Il nosocomio, infatti, non è nuovo a raid violenti e distruttivi di persone in preda alla collera. Continua a mancare - nonostante le incessanti richieste - un presidio armato della struttura o comunque un posto di polizia che contribuisca a garantire il diritto alla salute dei cittadini. Tant'è che alla luce dell'ennesimo atto vandalico il Pronto soccorso dell'ospedale ausonico dovrà rimanere nuovamente chiuso per gli annesimi lavori di ripristino e restyling. Soldi pubblici che si spendono a iosa e disservizi a go-go. Anche se il direttore sanitario dell'ospedale, Luigi Muraca, venuto a conoscenza dell'accaduto si è subito attivato per le procedure di tutela del nosocomio e del personale rimasto ferito e, contestualmente, ha avviato - in sinergia con l'Asp di Cosenza - tutti gli interventi necessari volti al ripristino dell'unità operativa

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.