7 ore fa:Incontro proficuo tra il “Comitato commercianti di Corigliano Centro” e l’Amministrazione
5 ore fa:La rivoluzione dell’idrogeno, Ferrovie della Calabria presenta il progetto
3 ore fa:Giornata nazionale della colletta alimentare, a Castrovillari raccolti 6.570 chilogrammi di cibo
6 ore fa:San Morello dal 1500 fino ai nostri giorni
23 minuti fa:Cosenza, congresso su “Emergenza covid-19 e le risposte del servizio Sanitario”
52 minuti fa:Protocollo d’Intesa tra l’Unpli Cosenza e Anpal Servizi
4 ore fa:VOLLEY - Amaro in bocca per il team Rossano: Sconfitto da Reggio, avrebbe potuto vincere
1 ora fa:Otto realtà della provincia di Cosenza premiate dall’Accademia Italiana della Cucina
2 ore fa:Covid, in Calabria sale al 9% la pressione sulle terapie intensive e si registrano 3 vittime
2 ore fa:A Longobucco «mancano medici mentre aumentano i casi covid»

«Bevacqua venga a Milano a vedere quando premieremo la migliore squadra al Giro»

1 minuti di lettura

Il consigliere del gruppo "Santelli Presidente" replica all'accusa del capogruppo Pd dopo la tappa calabrese del Giro d'Italia

«Il consigliere regionale del Partito Democratico, Domenico Bevacqua, indossa i panni di Catone il censore e contesta le procedure che stanno promuovendo con successo la Calabria in tutt’Italia con una campagna pubblicitaria mirata a rinnovare l’immagine della nostra regione». Con queste parole il consigliere regionale Pierluigi Caputo (Santelli Presidente) replica a quando sostenuto dal capogruppo del Pd. «Bevacqua voleva un bando di gara. Forse dimentica che il Giro d’Italia ha un’esclusivista che si chiama Rcs. Chi voleva far partecipare  per una promozione così diretta che ha un solo ente istituzionale tra i loghi che marcano la kermesse rosa?». Caputo evidenzia come l'iniziativa di promozione della Calabria riguarderà tutte le tappe del Giro d'Italia. «Non ci rimane che invitare a venire di persona all’arrivo finale a Milano il consigliere Bevacqua, quando la Calabria premierà la migliore squadra. Potrà esercitare al meglio la sua funzione di controllo osservando l’afflusso allo stand della Calabria senza dover rincorrere false notizie di spazi vuoti. Bevacqua ricorderà che nel recente passato l’investimento promozionale del Giro era solo in Calabria. Oggi in tutto il percorso nazionale  “Calabria pop” campeggia negli striscioni pubblicitari posizionati nelle aree di partenza, sul percorso, in prossimità dell’arrivo, con cartelli fissi in prossimità del traguardo e, ancora, con l’arco segnaletico posizionato a 30 chilometri dal traguardo finale con quattro stendardi e novanta metri di striscioni pubblicitari. Nel pacchetto c’è anche uno spazio sul podio premiazioni, nell’open village, il gonfiabile che segna gli ultimi 10 chilometri stand personalizzati nell’area di partenza e arrivo». Da esaltare, non contestare dunque l'iniziativa della giunta Santelli. «Bevacqua - conclude Caputo - non si prenda in giro e riconosca che la giunta guidata da Jole Santelli ha presentato la migliore offerta degli ultimi anni per promuovere la Calabria al Giro D’Italia».
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.