13 ore fa:Fratelli d'Italia Calopezzati: «Giunta comunale incapace di chiedere scusa alla Sorical Spa»
7 ore fa:La storia delle scatoline liquirizia Amarelli al Ministero del Made in Italy
9 ore fa:Elezioni Comunali a Co-Ro, ancora nessun dato ufficiale sui Consiglieri eletti
10 ore fa:Sanità, l'allarme di Laghi: «Qualcuno vuole portare al tracollo l'ospedale di Castrovillari»
12 ore fa:Odissea 2000, sabato 15 parte Olympus con i Pittagorici e il loro pranzo degli dei
12 ore fa:Cassano Jonio, Falbo soddisfatto per i risultati delle ultime consultazioni elettorali
7 ore fa:Ecco i 24 eletti del nuovo Consiglio Comunale di Corigliano-Rossano: Rosellina Madeo la più votata
8 ore fa:Cambia la viabilità sul lungomare Colombo di Cariati per la stagione estiva
8 ore fa:L'Unical continua a crescere: per il quinto anno consecutivo aumenta la percentuale di iscritti
9 ore fa:Ripartono a ritmo serrato i cantieri del Nuovo Ospedale: D'Agostino cerca manodopera locale

La comunità di Cariati saluta Don Gino Esposito: prenderà il suo posto il posto Don Gaetano Federico

1 minuti di lettura

CARIATI – Ci ha insegnato a essere costruttori di comunione, a lavorare insieme per il bene comune e a coltivare la fede e l'amore nei nostri cuori. Ha mostrato un impegno costante nei confronti dei giovani, destinato a far rinascere in loro la passione di vivere. Si è dedicato alle famiglie, cercando di essere un faro di luce nelle loro vite. Ha lavorato incessantemente per fare sì che le parrocchie di San Michele Arcangelo e di San Cataldo Vescovo che ha guidato con una dedizione e una passione straordinarie, fossero luoghi di incontro, di annuncio del Vangelo e di sostegno alle necessità delle persone. La sua azione pastorale è stata caratterizzata da una profonda attenzione alle esigenze della comunità e alla promozione dei valori evangelici.

Sono, queste, le parole che il sindaco Cataldo Minò ha rivolto in occasione della messa di commiato a Don Gino Esposito che per effetto dell’avvicendamento annunciato nelle scorse settimane da Monsignor Maurizio Aloise, lascerà il posto a Don Gaetano Federico. Quest’ultimo sarà accolto dalla comunità parrocchiale sabato prossimo, 23 settembre, nella celebrazione che sarà officiata alle ore 19 alla presenza dello stesso Arcivescovo della Diocesi Rossano – Cariati.  

«Don Gino – ha sottolineato il primo cittadino portando il saluto dell’amministrazione comunale – è stato per tutti noi un faro di luce nella nostra comunità, un servitore di Dio devoto e un amico fidato che ha impresso un'impronta indelebile nelle nostre vite e nella storia stessa di Cariati. Quando Don Gino è arrivato a Cariati quattro anni fa – ha ricordato - ha immediatamente instaurato una profonda connessione con questa comunità.  Nel corso di questi lunghi anni, abbiamo avuto la fortuna di condividere momenti significativi e di crescere spiritualmente sotto la sua guida. Ha lavorato instancabilmente per essere un punto di riferimento per ciascuno di noi, affrontando gioie e dolori, celebrando matrimoni e battesimi e consolando coloro che erano in difficoltà. La sua presenza nella nostra comunità è stata un dono per tutti noi». 

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia