11 ore fa:Una sanità a misura di anziano. Dall'analisi sociosanitaria in Calabria alle nuove opportunità
9 ore fa:Avanzata una proposta di legge per istituire "Agenzia Regionale per l'energia della Calabria"
10 ore fa:Aterp Calabria assume sei nuove unità
12 ore fa:Che senso ha l'8 marzo se non si risolve il problema della "mattanza"?
7 ore fa:Nuovo Ospedale, Occhiuto «stanzia le risorse» per completare opera
7 ore fa:L'associazione Apparté ricorda Fabrizio De Andrè a 25 anni dalla scomparsa
5 ore fa:Sila3Vette 2024 Winter Challenge, il fascino della Sila tra due mari
9 ore fa:Sci nordico, domenica si torna a gareggiare in Calabria per il "Quinto Trofeo Altopiano della Sila"
11 ore fa:VOLLEY - Non si ferma l'onda vincente delle squadre di categoria del progetto Co-Ro Volley
12 ore fa:Amministrative Co-Ro, a sinistra si fa largo la candidatura dell’ortopedico Gino Promenzio

Omnia é: la Fibra Ftth come strumento indispensabile per la transizione digitale in Calabria

2 minuti di lettura

COSENZA - L'accesso ad Internet – così lo ha definito il Consiglio sui diritti umani delle Nazioni Unite – è uno degli strumenti più importanti per aumentare la trasparenza, per accedere alle informazioni e per facilitare la partecipazione attiva dei cittadini nella costruzione delle società democratiche.

«Condividendo l'ambizione sottesa a quella autorevole enunciazione – si legge nella nota di Omnia é -, abbiamo deciso di organizzare un confronto a più voci, esperte ed autorevoli, su un tema, un percorso ed un obiettivo ambizioso e possibile, quello della riduzione del digital divide, che riteniamo sia di innovazione, di modernizzazione, di nuova economia e servizi, di ripensamento della qualità della vita ed anche di democratizzazione dei processi informativi e decisionali; un orizzonte al quale, da impresa meridionale, annettiamo importanza salvifica per la futura competitività identitaria e distintiva della nostra regione».

In programma per martedì 6 giugno, alle ore 10:00, nel Salone degli Specchi del Palazzo di Governo, all'evento pubblico interverranno il Presidente della Provincia di Cosenza Rosaria Succurro, l'assessore alla transizione digitale della Regione Calabria Filippo Pietropaolo, Fortunato Amarelli, Presidente Confindustria Cosenza; Cesare Loizzo, responsabile Affari Istituzionali Territoriali Open Fiber, Giancarlo Fortino, professore del Dipartimento di Ingegneria Informatica, Modellistica Elettronica e Sistemistica dell'Unical, Gianluigi Greco, professore del Direttore, Dipartimento Matematica ed Ingegneria informatica dell'Unical; coordinati dal comunicatore Lenin Montesanto».

Per quanti come noi, per formazione e missione imprenditoriale, privilegiano una lettura positiva del concetto di crisi, vissuta e governata come momento di rottura, di superamento e crescita, l'emergenza pandemica degli ultimi anni lascia in eredità metodi, contenuti, esperienze e direzioni, importanti e replicabili per alimentare nuove prospettive di coesistenza e sviluppo.

Tra queste vi è sicuramente l'emersione a 360 gradi delle vere potenzialità del mezzo digitale per la creazione di una società più inclusiva; la piena consapevolezza di come l'informatizzazione di servizi, funzioni e procedure rappresenti un fattore traversale di crescita, il cui livello è direttamente proporzionale alle capacità di sviluppo dei territori, con una dimensione che assume un valore ancor più significativo nei comuni di piccole dimensioni, riducendosi gap e criticità; e non ultimo per importanza, anzi, l'aumento di attrattività, non solo romantica ma concreta ed economica, delle aree interne in digital transformation come luoghi in cui si sceglie di vivere.

Ed è con questa premessa e con questo spirito – proseguono - che abbiamo immaginato anche questo nuovo evento pubblico che vuole essere di respiro regionale e di riflessione sulle straordinarie opportunità di trasformazione, accessibilità, eco-sostenibilità derivanti, anche e soprattutto per il riposizionamento delle nostre aree interne, dall'obbligata transizione digitale in Calabria attraverso l'indispensabile strumento della fibra ottica superveloce Ftth, ovvero la fibra fino a casa.

Da più di 20 anni impegnati nel settore dell'energia e dell'efficientamento energetico e condividendo con tutti i nostri clienti, dalle famiglie alle industrie, l'obiettivo culturale prima che economico di sensibilizzare ad una diffusa educazione alla riduzione dei consumi e dei costi individuali e globali di risorse energetica, siamo anche l'unico partner in Calabria di Open Fiber, interpretandone l'obiettivo di superare il digital divide per migliorare la qualità della vita dei cittadini e rilanciare le attività delle imprese, rendendo così il territorio attrattivo per gli investimenti.

Ed insieme ad Open Fiber, che sin dall'inizio resta protagonista della Strategia Nazionale per la banda ultra larga (Piano BUL), ci consideriamo in prima fila, alle nostre latitudini, nella sfida che è globale, sociale e lo ripetiamo democratica, di abbattere quelle che oggi sono le vere cause di discriminazione e di ritardo competitivo dei territori; una sfida di civiltà e progresso – concludono - alla quale vogliamo poter attrarre un numero sempre maggiore di attori, motivatori ed interpreti.

Per chi volesse partecipare è gradita l'iscrizione al seguente link: https://promo.omniaenergia.it/la-fibra-ftth-come-strumento-indispensabile-per-la-transizione-digitale-in-calabria/ ».

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.