17 ore fa:A Corigliano-Rossano giornata di festa istituzionale: proclamato ufficialmente il Sindaco Flavio Stasi
15 ore fa:Valeria Capalbo riconfermata alla guida della Pro Loco di Corigliano
13 ore fa:La Vignetta dell'Eco
12 ore fa:Brucia la Valle del Coscile: fiamme minacciano il santuario della Madonna del Castello
14 ore fa:Tre giorni di spettacoli ed emozioni per la settima edizione di "Frasso in Festa"
12 ore fa:Corigliano-Rossano, le opposizioni: «Stasi non è l’amministratore di una srls»
18 ore fa:Cantinella si prepara alla quinta edizione del Beer Fest
15 ore fa:In Calabria quattro lavoratori agricoli su dieci sono irregolari. «Spezziamo il circuito dell'illegalità»
13 ore fa:Grande festa ai Laghi di Sibari per i 20 anni de “Le Notti dello Statere”
14 ore fa:Non si può vivere di solo turismo

Evento Omnia é: entro il 2026 la Calabria sarà digitalizzata come il nord

2 minuti di lettura

COSENZA - Si è tenuto pochi giorni fa, mercoledì 7 giugno, l’evento regionale promosso dall’Ente Provincia di Cosenza ed organizzato con Omnia é, partner di Open Fiber in Calabria, ospitato nella giornata di ieri nel Salone degli Specchi del Palazzo di Governo. 

«Entro il 2026 - ha affermato l’assessore alla transizione digitale della Regione Calabria Filippo Pietropaolo -, in termini accesso diffuso alla fibra super veloce, con circa 950 mila numeri civici raggiunti, la Calabria sarà al pari delle regioni del Nord Italia dove questa infrastruttura è presente da molto tempo. E sarà un passaggio epocale, soprattutto per regioni come la nostra, in grave ritardo di sviluppo ed ipotecata dall’enorme gap di infrastrutture di mobilità ereditato: perché la fibra arriverà prima di strade, autostrade, porti ed aeroporti. Ciò determinerà un punto di non ritorno in modo particolare per le aziende e per la pubblica amministrazione a tutti i livelli, soprattutto per ciò che atterrà la qualità dei servizi erogati sui territori. È questo il messaggio culturale forte da far passare e sul quale dobbiamo sentirci tutti impegnati ed è per questo che eventi di informazioni e di sensibilizzazione come quello odierno dovranno moltiplicarsi. Serve il coinvolgimento di tutti gli attori sociali. Perché ci aspetta un futuro pieno di aspettative e, con la fibra, come calabresi finalmente ce la giocheremo alla pari col resto del Paese».

«All’evento - si legge nella nota -, dal titolo La Fibra Ftth come strumento indispensabile per la transizione digitale in Calabria, coordinati dal Lenin Montesanto (Comunicazione Strategica Omnia é), dopo i saluti istituzionali  del dirigente di settore Pnrr, Ambiente ed Edilizia Giovanni Amelio in rappresentanza del Presidente della Provincia di Cosenza Rosaria Succurro, sono intervenuti anche il Presidente di Confindustria Cosenza Fortunato Amarelli, il responsabile Affari Istituzionali Territoriali Open Fiber Cesare Loizzo, il professore del Dipartimento di Ingegneria Informatica, Modellistica Elettronica e Sistemistica dell’Unical Giancarlo Fortino delegato dal Rettore per l’internazionalizzazione e l’Amministratore Delegato di Omnia Energia Spa Vincenzo D’Agostino»

«Tanti cervelli – ha continuato l’assessore regionale – se vorranno, potranno decidere di ritornare. Così come tante altre risorse ed intelligenze di questa terra potranno decidere liberamente se partire o restare per innovare, costruire e condividere occasioni di crescita personale e sociale. E con il traguardo prossimo della digitalizzazione, la differenza la faranno quanti avranno deciso di restare nella loro terra per competere da qui, a parità di accesso alla stessa fibra, col resto del mondo. Da questo punto di vista – ha sottolineato – ha quindi ragione l’amministratore delegato di Omnia Energia Spa Vincenzo D’Agostino quando sostiene che la fibra per tutti azzererà anche la questione meridionale». 

 «In questo momento – ha aggiunto – è però fondamentale l’avanzamento di tutte le fasi previste per portare la fibra in tutti i territori regionali. Ed il ruolo che abbiamo e che vogliamo svolgere appieno come Regione Calabria è quello di vigilare sul rispetto dei tempi previsti per la posa della fibra, privilegiando il dialogo col territorio, per accogliere suggerimenti sulle migliori pratiche da mettere in campo e per contribuire a far superare tutte le eventuali difficoltà emergenti nella fase di esecuzione con gli enti locali. Anche per questo motivo – ha concluso Pietropaolo – convocheremo nei prossimi giorni in Cittadella a Catanzaro tutti i comuni per una verifica dello stato di avanzamento dei progetti, per condividere le eventuali criticità in corso e le strategie della Regione Calabria».

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.