5 ore fa:In Calabria i lavoratori stranieri sono oltre 19mila
32 minuti fa:Strategie elettorali: dalla mossa del cavallo a quella del Re
1 ora fa:Co-Ro, finanziamento da oltre 1milione di euro per l’asilo nido comunale di via Maradea
2 minuti fa:La presenza dei Salesiani in città, 29 anni di attività formativa ed educativa non solo per i giovani
2 ore fa:Noi, Voi, e il linfonodo
51 minuti fa:Niente voli diretti Crotone-Roma. «Una situazione imbarazzante che dovrebbe far riflettere»
1 minuto fa:Auser Corigliano collabora con le scuole del territorio per dar vita al Bosco Urbano
1 ora fa:All’Istituto “Palma” di Co-Ro riflessione sulla Shoah attraverso l’arte
2 ore fa:“Diventa anche tu volontario”, un nuovo corso della Croce Rossa a Co-Ro
5 ore fa:Dalla paura alla nascita di una nuova vita: l’ospedale Annunziata di Cosenza salva una giovane mamma e il suo piccolo

La CorriCastrovillari è a un passo dai Campionati italiani di Gubbio

1 minuti di lettura

CASTROVILLARI - Al Cross di Crotone, i ragazzi dei team della CorriCastrovillari hanno dato, ancora una volta, dimostrazione di grande bravura, coesione e spirito di gruppo. Organizzata dalla Scuola di Atletica Krotoniate, il cross ha visto trionfare Francesca Paone nella gara femminile, seguita alla compagna di squadra Rosy Ciccone, alla sua prima uscita con la canotta della CorriCastrovillari. Terzo posto per Morena Sestito della Run4Catanzaro.

Per la gara maschile di 10km, vittoria per Andrea Pranno della Cosenza k42, secondo posto strepitoso per il campione Ahmed Semmah, davanti a Giovanni Auciello; quarto Marco Barbuscio della Marathon CS, seguito da Francesco Curia, Polisportiva Magna Graecia. Sesto posto assoluto di Michelangelo Spingola, con l’ottima prestazione di Sergio di Giorgio della CorriCastrovillari.

Al suo esordio nella categoria Cadetti, Tommaso Gabriele conferma le aspettative della vigilia e vince con forza e determinazione. Secondo posto per Orlando Turco. Nella categoria Eso10, vittoria di Gabriel De Maio che all’appuntamento con la categoria superiore si è fatto trovare pronto, dimostrando di non avere rivali nella campestre.

Nella gara Cadetti e Cadette, grandi risultati di squadra per Anastasia Gattabria che arriva terza e per Matilde Pirillo e Giulia Santella.

Ottima prima gara per i neo atleti Alfonso Ruffolo e Ricky Hu del Team Mirto che, insieme a Nicola Faruku (partito fin troppo veloce), hanno portato a termine il loro compito di squadra. Ludovica Acri vince la categoria Ragazze, grazie anche ad un ottimo lavoro di squadra con Francesca Basile.

Gaetano Beltrano è secondo all’esordio in categoria Ragazzi, riuscendo a gestire una gara con un percorso bello e tecnico creato dalla sapiente azione di Scipione Pacenza e messa in opera dagli amici della Sakro di Crotone, Pino e Carmine Talarico, oltre che di tutta la squadra.

«Siamo molto soddisfatti, anche perché quella di Crotone è stata la prima delle due gare per la categoria assoluti. Le prime due squadre, infatti, vanno di diritto ai Campionati italiani di Gubbio - ha sottolineato il presidente della CorriCastrovillari, Gianfranco Milanese -. Nella classifica femminile siamo primi, mentre in quella maschile secondi. Per Gubbio manca poco, dobbiamo dare il massimo nella prossima gara. Nel Calabria Cross, invece, la CorriCastrovillari è prima sia nella classifica maschile che femminile».

Seppur infortunato, il campione Mimmo Ricatti, neo acquisto della CorriCastrovillari, non ha fatto mancare la sua presenza venendo da Barletta per sostenere tutta la squadra.

Mentre, Serena D’Ingianna si impone a Napoli nei 50m con un tempo di 7.79, avendo la meglio su tante concorrenti altrettanto agguerrite.

Un gruppo coeso ed unito quello della CorriCastrovillari, capace di sostenersi l’un l’altro e che ha fatto dei valori dello sport, quali la lealtà e il fairplay, il proprio punto di riferimento.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.