12 ore fa:La Vignetta dell'Eco
17 ore fa:Incidente a Mirto, divelto (ancora una volta) il passaggio a livello
11 ore fa:Paura a Cariati, un anziano bagnante investito da un motoscafo
10 ore fa:A Co-Ro un week-end immerso nella tradizione: domani mare e montagna in festa
11 ore fa:La Trasfigurazione di Cristo e la polemica di un monaco calabrese sulla luce increata
18 ore fa:Alle persone che rispettano le regole è impedito andare al mare... dagli incivili
10 ore fa:La festa nella festa: a Schiavone la banda musicale improvvisa una deliziosa performance
10 ore fa:Il Roseto Jazz Festival ’22 prosegue nel segno della musica di Rossana Casale
13 ore fa:A Saracena ritornano le danze fiammeggianti della Notte del Fuoco
19 ore fa:Bloccato sull’autostrada del Mediterraneo con 60 chili di cocaina, arrestato dalle Fiamme Gialle

Corigliano-Rossano a giugno diventa Capitale dello Sport, grazie agli eventi Csen

2 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – Lo sport come segno di ripresa dopo il covid per adulti e soprattutto giovani, parte sotto questi auspici il Festival dello Sport targato Csen.

La kermesse si terrà dal 2 al 5 e dal 9 al 12 giugno in due momenti diversi, in cui vedremo tanti campioni di tante discipline, cimentarsi in numeri che lasceranno il segno, dalla pallavolo al tiro con l’arco, dalla danza sportiva passando per il body building, il karate a tutte le discipline del settore Tavola a Vela: kitesurf, Windsutf, Wingsurf, Sup e Surf. Saranno giorni in cui gli atleti si misureranno in gare ed esibizioni che richiameranno sul territorio campioni di fama internazionale.

Il Futura Sea Sport Special Event, organizzata dall’associazione sportiva Sapienza KiteSurf lavora a pieno ritmo sul territorio di Corigliano-Rossano per dare ancora una volta il massimo: «Abbiamo scelto Corigliano Rossano- spiega Giuseppe Sabatino, presidente del SapienzaKitesurf - per il suo vento termico e per le caratteristiche favorevoli per tutte le attività del settore Tavola a Vela. Queste due settimane all’insegna dello sport - aggiunge - sono un’occasione per incoraggiare la ripresa delle varie discipline ma anche un’opportunità di incontro, integrazione e aggregazione per i ragazzi, le famiglie e tutti coloro che vorranno venire per assistere ad una manifestazione unica nel suo genere. La pandemia ha fatto fin troppi danni, e non mi riferisco solo a quelli fisici. Gli strascichi psicologici del covid si sono abbattuti sui giovani come una scure. È tempo di ricominciare, di farlo in sicurezza e attraverso un’attività nobile e benefica per la salute quale lo Sport».

Alla stessa presentazione dell’evento, avvenuta questa mattina al Villaggio Itaca Nausicaa, location de alcune delle tante discipline sportive che si svolgeranno durante il Festival, tantissima la partecipazione da parte di sportivi, a rappresentare tutti il campione di volley Daniele Lavia, uomini e donne della politica, Ernesto Rapani (FdI) e Adele Olivo (UdC), Davide Tavernise (M5S) oltre al sindaco Stasi.

Presenti anche uomini della cultura tra cui il dirigente del polo liceale di Rossano, Antonio Pistoia e il dirigente Asp Martino Rizzo e volti noti dell’imprenditoria tra cui Mariella De Florio Ad Simet SpA, società che nel volley ha sempre investito dando vita più di venti anni fa, ad una squadra che ha fatto sognare tante generazioni di rossanesi.

Presente Francesco Proietti, presidente nazionale Csen che dichiara: «Ricominciare meglio di prima è il nostro traguardo. Con 15.00 centri sportivi, palestre e organismi affiliati, il successo dello Csen dimostra che anche la pandemia non frena la voglia di sport e giocare, soprattutto adesso. I giovani e il futuro, dopo il covid dobbiamo fare di tutto per dar loro quella serenità e sicurezza nel socializzare che in molti ragazzi è quasi sparita».

Molto il lavoro fatto per non far chiudere i centri sportivi in questi ultimi 2 anni, il lavoro di Proietti e dello Csen tutto danno i primi risultati. Una Kermesse che già fa venire voglia sia di cimentarsi in nuove sfide, sia di essere spettori di incontri e acrobazie sportive che sicuramente lasceranno il segno.

 

Francesca Sapia
Autore: Francesca Sapia

Ha due lauree: una in Scienze politiche e relazioni internazionali, l'altra in Intelligence e analisi del rischio. Una persona poliedrica e dall'animo artistico. Ha curato le rassegne di arti e cultura per diversi Comuni e ancora oggi è promotrice di tanti eventi di arti visive