3:01 pm:Esonda il Crati: i vigili del fuoco stanno procedendo all'evacuazione di alcune famiglie - VIDEO
5:01 pm:Emergenza Covid, restano stabili i nuovi positivi in Calabria (oggi +207) - TUTTI I NUMERI DEL CONTAGIO
2:07 pm:Cariati aderisce ai progetti Anci #Muralesincomune e #Raccontailterritorio
5:01 pm:Bevacqua (Pd): «Dal centrodestra collezione di flop. Andiamo al voto al più presto!»
4:01 pm:Cgil, Cisl e Uil chiedono a Longo: «Dove sono finite le risorse finanziarie per l’emergenza covid?»
5:01 pm:COSA SUCCEDE IN CITTÀ (puntata 1) - Esonda il Crati. Ingenti danni e cittadini evacuati
41 minuti fa:Crati, Sammarro (Azione): «Le nostre proposte inascoltate e il fiume esonda ancora. Inaccettabile»
3:01 pm:Nessun passo indietro del Governo su Renzi, è quanto chiede Giudiceandrea (Pd)
41 minuti fa:Altomonte, Comune impegnato a ripristinare i danni provocati dal maltempo
2:01 pm:Guccione (PD): «Si lavori per un Governo largo, al riparo da ogni ricatto»

Rossano: i campi comunali costati centinaia di migliaia di euro stanno cadendo a pezzi. Tavernise: «mettere mano il prima possibile»

2 minuti di lettura

Viaggio dentro le strutture calcistiche comunali che aspettano uno specifico bando.

di Josef Platarota Fine dicembre 2016, l’allora giunta dell’ex Città di Rossano guidata da Stefano Mascaro presentava alla stampa, ai cittadini e agli addetti ai lavori quella che, a tutti gli effetti, lanciava l’area bizantina verso una dimensione di autentica Città dello sport. Tanti soldi, circa 2 milioni di euro che - tramite mutui quindicennali a tasso zero - venivano concessi dall’Istituto per il Credito Sportivo, cadevano a pioggia per il miglioramento e la creazione di campetti di calcio a 5, a 8 e a 11. I FONDI Il progetto ambizioso avrebbe reso a Rossano due strutture ex novo di cui una ubicata nella zona Frasso-Amarelli con un costo di 596.198 euro (campo in erba sintetica 40 per larghezza e 70 di lunghezza e servizi annessi) e un campetto di calcetto con tanto di spogliatoio al Traforo a fronte di una spesa di 247.388 euro. Tre, invece, gli interventi di miglioramento a strutture già esistenti: riqualificazione del campetto di Toscano (247.593,00 euro), rifacimento manto erboso e della copertura della tribuna coperta dello “Stefano Rizzo” per 642.000 euro e, infine, il “Michele Cara” ad Amica in cui sono stati realizzati anche parcheggi e pannelli fotovoltaici per un totale di 250.000 euro. PAROLA A TAVERNISE A quasi tre anni da quella conferenza stampa - e ad un anno e mezzo dalla fine dei lavori - è tempo di trovare delle risposte. Per farlo ci siamo rivolti al consigliere di Maggioranza Salvatore Tavernise, che presiede la Commissione specifica: «Sono sincero – ammette – da amministratore mi piange il cuore nel vedere l’incuria in cui versano certe strutture, come quelle del Traforo a Rossano Centro Storico in certe condizioni. Posso assicurare alla cittadinanza che mi sto battendo per recuperare il bandolo della matassa. Quello che è fondamentale – dichiara – è di creare una vera e propria geografia di tutti i campi di proprietà del Comune di Corigliano Rossano, anche quelli che adesso sono in affitto, metterli a norma e, solo successivamente, bandirli regolarmente. Stiamo facendo ogni giovedì una riunione e a breve ci saranno delle novità». Salvatore Tavernise, a questo proposito, non ha nessun dubbio: «E’ fondamentale individuare la vera proprietà delle strutture e dei terreni e avere, così, la piena titolarità. Bisogna mettere mano il prima possibile. Il campo vicino la Sovatem è la struttura più all’avanguardia e non possiamo permettere che venga rovinata. Inoltre, la mia volontà è quella di estromettere dai bandi coloro i quali non hanno diritto in quanto sono debitori nei confronti dell’Ente, non avendo pagato rette o affitti arretrati».   SIAMO AL LIMITE Il tempo, quando si parla di strutture sportive (in quanto necessitano di quotidiana manutenzione), come ci ha confermato il consigliere Tavernise, sta finendo e a breve ci potrebbe essere il forte rischio di vedere cimiteri con campi spelacchiati e porte diroccate al posto della cultura che solo lo sport può portare. Agire subito, il prima possibile. [gallery ids="100083,100084,100085,100086,100081"]  
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.