1 ora fa:Corigliano-Rossano fa scuola di “buone pratiche”
34 minuti fa:Dopo quasi 40 anni tornano in Calabria tre rotabili d’epoca di inestimabile valore
13 minuti fa:Manovra finanziaria, la Cisl chiede modifiche su investimenti, pensioni, politiche dei redditi e sanità
4 ore fa:I dem calabresi: «La legge che disciplina i giochi d’azzardo merita un’approfondita riflessione»
1 ora fa:«La Chiesa è la casa di tutti, il cuore del cristiano è la casa di tutti, senza esclusione»
3 ore fa:I Vescovi calabresi insorgono contro la modifica sulla legge contro il Gioco d'Azzardo
1 ora fa:Una sfida a “colpi di versi”: estemporanea di poesia a Rocca Imperiale
3 ore fa:Partono gli eventi natalizi a Corigliano-Rossano. Ecco i dettagli
2 ore fa:Sicurezza territorio, il Comandante dei Carabinieri ricevuto in municipio a Caloveto
2 ore fa:Rifiuti, a Co-Ro è emergenza: nuova ordinanza del Sindaco per attivare una raccolta straordinaria

Cariati, avvocato aggredito con una grossa chiave da meccanico

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Lo scorso sabato, 24 settembre 2022, in pieno giorno, nell'area portuale di Cariati, un giovane, V.A., ha aggredito con una grossa chiave da meccanico, l'avvocato Araldo Parrotta. L'episodio svoltosi alla presenza di vari testimoni, tra i quali il padre di V.A., G.A., ha origine dall'odio che il giovane e la sua famiglia nutrono nei confronti del professionista cariatese che, nell'ambito di un processo penale per un sinistro stradale mortale verificatosi il 27 settembre 2017, difende i familiari della vittima, un giovane di soli 20 anni.

Nell'ambito del procedimento penale in corso sia la sorella di A.V., che la sua attuale convivente avrebbero reso false dichiarazioni alla Polizia Giudiziaria, per dimostrare la falsità delle quali si stanno attivando sia il professionista che la famiglia del giovane prematuramente deceduto. L'avvocato Araldo Parrotta ha immediatamente richiesto l'intervento dei Carabinieri ed ha sporto denuncia per tentativo di omicidio conferendo mandato al collega avvocato Ettore Zagarese.

Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Castrovillari si è immediatamente attivato per dare sostegno al collega vittima di questo assurdo atto che ancora una volta vede vittima un avvocato la cui unica colpa è di compiere ed adempiere il proprio dovere con lealtà e correttezza e senza lasciarsi condizionare da minacce esterne. Vi sono accertamenti ed indagini in corso. 

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell’informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia